jump to navigation

Microsoft decide di aiutare Moonlight… ecco perché 05/09/07

Posted by felipe in Articoli, Guide e HowTo, News e altre Sciccherie.
trackback

Che carini alla Microsoft, sono proprio gentili.

squalo.jpg

Leggendo le notizie che mi avete segnalato nella MessageBox (grazie ra1n e zuffolo79!) mi sono quasi commosso…


In sostanza:

Miguel de Icaza (già aspirante impiegato Microsoft, già founder di GNOME, già founder di Mono, già founder di Ximian, già pezzo grosso di Novell) decide che dobbiamo avere Silverlight¹ anche per le nostre piattaforme, più o meno come all’epoca aveva deciso che dovevamo avere .NET, e – guarda caso – senza che all’orizzonte si veda alcuna impellente necessità di supportare tali tecnologie.

Microsoft sta sempre più giocando a carte scoperte per far valere per quanto possibile i suoi formati/tecnologie cercando di comprare sfacciatamente tutto e tutti (cfr “La brutta faccia di Microsoft e l’OOXML“) ma a volte senza alcun successo (cfr “Microsoft ha perso il primo round: niente standard ISO per OOXML“).

Vi risparmio i passaggi intermedi di Mono (cfr “Mono, come monopolio“, “Ecco perché Mono non è libero“, “Niente fottutissimi .exe nella mia box!“), accordi amorosi tra Novell e Microsoft (cfr “M$/Novell: in Sicilia la chiamiamo minchiata“) e tutto l’amore tra Microsoft e la nostra comunità (cfr “nota: Ricordarsi che Micro$oft è il nostro nemico #1“) e salto con voi alla conclusione della vicenda:

Microsoft decide di supportare Moonlight, l’implementazione per Linux di Silverlight. Ovviamente non lo fanno rilasciando codice sorgente, ma solo qualche specifica e test suite… e suppongo ci sia dietro un qualche bel NDA² che mette il team di Mono/Novell in corsia preferenziale.

Che gentili, no?

[¹] Avete presente Flash? Ecco, Silverlight nasce col preciso scopo di rimpiazzare quella tecnologia avversaria: “Your potential, our business” -.-
[²] Non Disclosure Agreement: ti svelo un piccolo segreto industriale, ma tu non lo dire agli altri!

About these ads

Commenti»

1. KvR - 05/09/07

Che se lo mettano nel c*** stò silverlight…

2. Xander - 05/09/07

Complimenti al founder di cui sopra, pian piano riuscirà nell’intento e saremo tutti più contenti.
Eventualmente se la “Benemerita” se li mette a libro paga, non è che non ci dormiamo la notte..

Piccola polemica da “ignaro” user.

3. GNAM - 05/09/07

Chissà se qualcuno prenderà in considerazione il fatto che MONO/MONODEVELOP è attualmente il TOP per lo sviluppo di applicazioni rad in Linux…

4. jigen - 05/09/07

come si dice, per combattere il nemico devi prima allearti con lui…

5. aNoNiMo - 05/09/07

@GNAM
sisi come no questo è paleolitico http://trolltech.com/video/browser.html

6. andreaspecial - 05/09/07

quando scrivi certe cose mi fai paura.. sembra che tu stia aizzando le persone contro la lotta al terrorismo globale!
Tranquillo!
Fatti una passeggiata!

7. Cobra78 - 05/09/07

Personalmente la vedo potenzialmente positiva come cosa per un semplice motivo: spero che metta un po’ di pepe al c**o di Adobe, così che tiri fuori un flash decente per linux, magari con supporto decente ai 64 bit.

Certo se invece Gnash arrivasse a livello di flash sarebbe una pacchia..

8. GNAM - 05/09/07

per anonimo #5

Sì, vedo c++, direi che è paleolitico.
Non si riesce ad ammettere che il c++ sia una cosa obsoleta, pazienza.

Ma quanti programmi windows credete siano in c++?
Sono tutti in visual basic, delphi etc…

Il codice c++ è difficile da mantenere, e questo è uno dei motivi perchè
il numero di applicazioni linux stenta a decollare

9. Cobra78 - 05/09/07

@ GNAM

Il numero delle applicazioni Linux stenta a decollare? O_o

Spiegati meglio, perchè detta così è una bomba da 3 punti, per Linux a volte ci sono pure troppe applicazioni per fare le stesse cose :/

10. Bigshot - 05/09/07

io dico che potrebbe semplicemnete andare a… beeep
cavolo c’è gnash.. funziona, poco, ma funziona è già qualcosa… allora ci vuol tanto a lavorare su quello? eh si.. ce ne vuole perchè ovviamente paga meglio la microsoft che la FSF…
“lui” può far quel che vuole, ma noi gli diamo troppa corda e poi ci lamentiamo del FUD microsoft…

e si vabbè, mono and co. sarà anche ottimo ma mi sembra un buon specchietto per le allodole… se se, open source open source… andate cari, andate… la bocca di quel vecchio squalo vi aspetta..

PS: comunque non ha ancora molti giorni di vita quello squalo, sta finendo i denti…

11. GNAM - 05/09/07

Relativamente a windows, naturalmente.

Secondo te quanto fa
numeroapplicazioniguiwindows/numeroapplicazioniguilinux?

100? 1000? 10000?

12. aNoNiMo - 05/09/07

@GNAM
stavi parlando di RAD e poi salti fuori con C++ (indice di mancanza di argomentazioni) -_- se monodevelop non è all’altezza di qtdesigner non è colpa mia

13. ra1n - 05/09/07

A leggere de Icaza lo sviluppo pare sotto GPL, ed effettivamente come mono era partito ben prima che microsoft si svegliasse in ogni caso qualche dubbio rimane

The highlights of the collaboration are:

Microsoft will give Novell access to the test suites for Silverlight to ensure that we have a compatible specification. The same test suite that Microsoft uses for Silverlight.

E vabbè, questa cosa può solo sveltire lo sviluppo

Microsoft will give us access to the Silverlight specifications: details that might be necessary to implement 1.0, beyond what is currently published on the web; and specifications on the 1.1 version of Silverlight as it is updated.

Uhmm in che modo vengono distribuite queste specifiche però non viene detto, e non viene detto neppure se chiunque potrà avere libero accesso a queste specifiche, come dovrbbe essere per qualunque tecnologia aspiri ad essere uno standard

Microsoft will make the codecs for video and audio available to users of Moonlight from their web site. The codecs will be binary codecs, and they will only be licensed for use with Moonlight on a web browser (sorry, those are the rules for the Media codecs[1]).

Ecco e già qua inizia la prima fregatura, non che i codec siano indispensabili, però è già una restrizione, anche perchè oltre che binari mi pare di capire che non siano redistribuibili

Novell will implement Silverlight 1.0 and 1.1 and will distribute it for the major Linux distributions at the time of the shipment. We will offer some kind of one-click install for Linux users (no “Open a terminal and type su followed by your password…” as well as RPM and DEB packages for the major distros and operating systems.

Vedi sopra, bisognerà passare da novell per avere silverlight

Da un lato il progetto è interessante perchè cmq visto il portafogl… ehm vista la diffusione dei sw microsoft silverlight penso che si diffonderà rapidamente, dall’altro lato c’è sempre la spada di damocle dei brevetti, mi piacerebbe vedere cosa succederebbe se ad esempio canonical prendesse in mano il codice di moonlight ed iniziasse a sviluppare senza il famoso accordo che lega novell a microsoft

14. aNoNiMo - 05/09/07

poi non volevo dirlo ma adobe ha rilasciato il flex sdk sotto licenza opensource.. il futuro va da quella parte

15. Artemis - 05/09/07

Le fantatecnologie sviluppate da microsoft servono a mettere il pepe in culo ad adobe che a quel punto migliora il supporto e il rapporto con la comunità del software libero.
Ci hanno già fatto favori sul pdf, tanto val proseguire :)

Finchè microsoft sviluppa roba che *finge* di rendere alla comunità la cosa non può che farmi piacere, perchè questo costringerà altri a rendere sul serio. :)

16. Cisco - 05/09/07

@gnam
… e che mono non è di microsoft…..

17. Francesco - 05/09/07

.Net è un framework sicuramente azzeccato, forse la cosa migliore fatta da Microsoft, ma il punto nn è questo… prendiamo DirectX e OpenGL, sono entrambe semplici librerie di rastering, fanno entrambe le stesse cose, ciò che conta non è la libreria ma chi la usa, oppure il mercato che attorno ad essa vive. .Net allo stesso modo è un’ottimo framework, ma non è indispensabile per produrre, sia per applicazioni Web (i buoni framework si sprecano) sia per applicazioni specifiche, sia per applicazioni general purpose, ciò che conta è saper mettere assieme gli strumenti giusti e usarli nel modo adeguato… inoltre l’architettura software non passa continuamente da un framework, anzi, spesso e volentieri una buona progettazione esclude a priori l’uso di framework così generali e monolitici come .Net… ha tanti strumenti e possibilità… troppe.
Ovviamente se credete che il mercato del software sia dominato dal software che scaricate da internet o dal software che comprate al supermercato sotto casa, siete sulla strada sbagliata.

18. mad_max - 05/09/07

Che lo dico a fare?
Notizia di questa mattina:
http://games.slashdot.org/games/07/09/04/2139204.shtml
Per me è una cosa da mega multone, e questa volta da 100 miliardi di dollari (facciamo chiudere tutto).

Tra 20 anni questi controlleranno tutto il traffico informatico e gli USA governeranno il mondo.
Di certo Icaza si è bevuto il cervello, questo mi dispiace perché nel mio DE preferito si debba sporcare, prima con mono e adesso con “silver…qualcosa” .

19. Jeby - 05/09/07

silverlight? Ma che se lo piantino dritto dritto su per il c*lo!

20. Gnappo - 05/09/07

@ Autore dell’articolo

Articoli come questo dimostrano tutta la tua ignoranza in materia, il blog è tuo e puoi scrivere quello che vuoi, ma almeno le cose se le devi sapere, “sappile” (piccola citazione).

21. zuffolo79 - 05/09/07

@GNAM
“Chissà se qualcuno prenderà in considerazione il fatto che MONO/MONODEVELOP è attualmente il TOP… ”

MONO passi è un bel framework. Ma hai lavorato con MONODEVELOP? E’ forse la RAD più scadente che esista, é meglio VI + MCS (il compilatore MONO).

22. noteof - 05/09/07

@mad_max:

facciamo solo terrorismo?

UPDATE@8:54 EST: Seems this may be a trademark issue. Words like Microsoft are also banned. No word yet on whether or not “having fun” is still allowed on the console. Developing…

23. Cobra78 - 05/09/07

@ Gnappo

Generalmente quando si sparano accuse di ignoranza sarebbe cosa intelligente almeno argomentare quello che si dice portando esempio.

Detta come l’hai detta sembri uno dei tenti che sparano a zero senza sapere poi in realtà di cosa si parla, a te smentirmi o darmi ragione ;)

24. Nolan Trevize - 05/09/07

L’aiuto di Microsoft a moonlight avra` un effetto collaterale secondo me, di spingere Adobe a rilasciare quanto prima Flex (concorrente di ilverlight http://labs.adobe.com/technologies/flex/) opensource. Cfr: http://www.oneopensource.it/05/05/2007/flex-diventera-open-source/

25. katsura - 05/09/07

@GNAM
> Ma quanti programmi windows credete siano in c++?

Diciamo tutto il sistema operativo… Compreso il paint che in visual basic si fa in 10 minuti…
e ricordati che il c++ non sarà mai obsoleto… il c++ “è il linguaggio di programmazione” per eccellenza, stile, tattica, velocità di esecuzione… te le scordi in visual basic, poi con .NET non ne parliamo ;)
….e ti dirò di più… Anche Visual Basic è scritto in C++.

;)

saluti

26. Nolan Trevize - 05/09/07

P.S. complimenti per la foto !

27. Arnold - 05/09/07

@mad_max
Non solo la parola “linux” è vietata. Anche “Microsoft” e molti altri trademark lo sono. Fa schifo lo stesso, ma almeno non è una crociata anti linux.

28. katsura - 05/09/07

dimenticavo…

http://trolltech.com/images/company/newsletter/qteclipse-designer

questa è la potenza del C++

;)

29. randolph - 05/09/07

C++ obsoleto! Meglio di Zelig! :D

30. ixarus - 05/09/07

Più programmi (anche .NET) possono essere portati su Linux, tanto piu’ facile sara’ la migrazione da Windows.

31. mad_max - 05/09/07

Ma se la parola “microsoft” è vietata nei nickname degli utenti di un servizio microsoft, la microsoft non perde in pubblicità quando è stampato sulla console, anzi evita che essa venga insultata (come penso succederebbe ), ma vietare la parola Linux è tutta un’altra cosa.
Intanto la parola LINUX non è registrata da nessuna parte, non c’è nessun trademark. anzi, se non mi sbaglio un tribunale ha vietato la registrazione della parola LINUX anche a Linus Torvald,se non mi sbaglio.
è una questione di liberta di parola.

Tornando sul C++: Devo dire che nel mondo moderno, dei linguaggi di alto con VM (sia per app. desktop che Web), il livello medio della qualità dei programmatori è sceso drasticamente. Ormai nessuno si ricorda + che una volta la ram( e la cpu ) era scarsa e andava usata con attenzione. adesso via con VM, linguaggi interpretati e tonnellate di librerie da caricare.
vai con java,…. e poi .net.

Strati su strati.

Se continuiamo così la potenza di calcolo non sarà mai sufficiente.
Ogni volta che uso Eclipse mi chiedo come sarebbe riscritto in C++. sicuramente una scheggia.

e poi sfatiamo il mito che il c++ è + di difficile. ma che lo dico a fare.
Quando un prog dice che il c++ è + difficile del VB non c’è nemmeno da rispondere dato che il VB è una merda(prima di sputarmi addosso vi dico che lo uso da 15 anni).

32. destynova - 05/09/07

Sinceramente non comprendo tutta questa smania di sprecare energie per replicare un framework proprietario quando la comunità open source ha creato, ed ha a sua completa disposizione, uno strumento come python e le sue librerie. Un linguaggio potente, versatile, di facile apprendimento, basato su macchina virtuale, quindi portabile. Non e’ una caso che ubuntu (e company) faccia un uso diffuso di python (al tempo di dapper si vantavano di avere il migliore ambiente kde-python).

ciao

33. linux info - 05/09/07

@ mad_max 31: Linux è un marchio registrato (anche più volte per differenti prodotti) , quello informatico è di Linus Torvalds…

34. lephio - 05/09/07

personalmente (e sicuramente non sarò l’unico) spero solo che questo dannato ed inutile silverlight giri anche su linux. questo perchè io seguo il baseball via mlb.com e visto che l’anno prossimo probabilmente tutta mlb.tv verrà portata su silverlight, non vorrei dover rinunciare al quasi UNICO modo per vedere del baseball in italia.

dal punto di vista invece “di principio” mi sta sulle balle questa cosa, ma non posso che essere contento che MS finanzi moonlight, perchè altrimenti linux potrebbe rimanere tagliato fuori. (già sento le persone che mi dicono “ma con linux non si vedono i video”..)

35. eLiosh - 05/09/07

@mad_max #31
15 anni di VB ???
Mammamia che fegato spaccato che devi tenere :-D

36. Timothy Redaelli - 05/09/07

Beh dai silverlight è meno peggio di flash, almeno c’è il sorgente con una licenza quasi accettabile, può anche su architetture diverse da x86 e un giorno potranno uscire interpreti fatti in un linguaggio sano (c/c++)

37. zuffolo79 - 05/09/07

@lephio
Il problema dei video è il meno. Moonlight in realtà è un player xalm (la versione MS di XUL), quindi per creare Moonlight Novell DEVE almeno leggere i file xalm. Poichè tale tecnologia coperta da brevetto abbiamo tovato la fonte dei problemi, infatti se su MONO si può discutrere qui NO, il brevetto esiste e può essere usato.

PS Mi scuso per la mia maleducazone posto il mio primo post e non saluto neppure…. Quindi CIAO A TUTTI!

38. zuffolo79 - 05/09/07

E … dopo aver riletto il post mi scuso anche per il mio italiano!

39. Lobotomia - 05/09/07

che boiate sta facendo novell, il bello è che poi non è che Microsoft decide di supportare Moonlight, ma Novell decide di sviluppare l’equivalente per linux e perciò si accorda con Microsoft :(

40. Tonopan - 05/09/07

@GNAM: Monodevelop ? Mono ? Hai mai provato a usare Java con Eclipse :) ?

41. lele - 05/09/07

ma se uno con linux vuole sviluppare un sito con flash cosa usa, penso niente. almeno con Moonlight puo’ fare. Poi non ho capito se con Moonlight si fanno solo le applicazioni che funzionano dentro un browser oppure no, dagli screenshot che ho visto sono tutte dentro al browser tipo applicazione web2

42. lele - 05/09/07
43. katsura - 05/09/07

Grande @mad_max…

Vecchia scuola!!! ;)

Anche la VM di java è scritta in C++… :D

Ritornando a noi… Finchè Adobe ha quel mega contratto con la M$ riguardo alla CS (se non sbaglio siamo arrivati alla 3), ci possiamo scordare Flash… Ho un sospetto alquanto preoccupante…

Flex sarà rilasciato opensource solo per il semplice motivo che……. Nessuno lo usa!!! Dicono che ActionScript diventera’ uno standard, se così fosse almeno l’interprete saranno costretti a rilasciarlo anche per noi…

Che dire…. Sento queste notizie dal 2001, quando macromedia disse che prima si dedicava al porting su piattaforma linux tramite emulatore (wine) e successivamente avrebbero fatto una versione di dreamweaver per il pinguino….

Poi Adobe se l’è “comprata” e tutto è svanito :(

44. zekus - 06/09/07

Your Money. Our passion.

45. Waxblood - 06/09/07

A proposito di framework C++ decenti per Linux, io comincio a intripparmi con Ultimate++ http://www.ultimatepp.org (fra parentesi è anche un IDE ;) ). E’ ben progettato, ha licenza BSD, usa i template, può (ma non si è obbligati) usare widget nativi su windows e gtk su linux, ed è + veloce di Qt – questo si nota ad occhio, se poi volete sapere il perchè guardate qui: http://www.ultimatepp.org/www$uppweb$vsstd$en-us.html
Poi ha anche un sacco di esempi e sul forum ti rispondono subito. Di contro ha che e strutturato in modo un po’ diverso dagl’altri, e non usa la STL (dicono che sia intrinsecamente lenta), e non è proprio un RAD puro (sebbene il layout designer ci sia) bisogna averci un po’ di pazienza, però io sono proprio lieto di usare finalmente qualcosa che sfrutta a fondo il C++ (ed è multipiattaforma!).

46. Anonimo - 06/09/07

RAD: (wikipedia Source)
[cut]
Rapid application development (RAD), is a software development process developed initially by James Martin in the 1980s. The methodology involves iterative development, the construction of prototypes, and the use of Computer-aided software engineering (CASE) tools.

Traditionally the rapid application development approach involves compromises in usability, features, and/or execution speed.

It is described as a process through which the development cycle of an application is expedited. Rapid Application Development thus enables quality products to be developed faster, saving valuable resources.
[cut]

47. stambec92 - 06/09/07

Appena leggo certe cose mi viene da passare a KDE…Dimmi tu se “sopra” a Gnome dovevamo avere un filo-microsoft.
Se allora uno deve passare da Winzoz a Linux, e trovarsi uno che ha a che fare con NOvell e MAIcrosoft, assolutamente meglio usare KDE, fluxbox, xfce, enlightment, blackbox, la shell…(senza togliere a questi DE).

Che porcheria.

48. JaKaiser - 06/09/07

@katsura
La JVM è stata scritta in C, come pure il compilatore, il debugger, il javadoc… e tutto il framework Java, insomma :)
I litigi su quale linguaggio sia migliore/peggiore lascia il tempo che trova. La vera domanda che bisogna porsi quando si programma è «qual’è la strategia migliore che risolvere questo problema?»

49. Anonimo - 07/09/07

Deciso: passo a KDE e vi esorto a farlo anche voi.
Lo faccio a malincuore perché ho mille motivi per preferire gnome però… la situazione è insostenibile.
Davvero peccato, o Icaza si è bevuto il cervello o gli hanno sventolato troppe mazzette sotto il naso.
Che desolazione.

50. Henryx - 08/09/07

@GNAM

Giusto per far sentire anche la mia voce, Se Mono + Monodevelop sono il top significa che non hai mai provato il quartetto editor + gui designer + tookit grafico + python

Enrico
P.S. non sto scherzando, per uso personale uso python piu` un qualsiasi toolkit grafico (affiancato dal suo gui designer), e per programmare uso un editor qualsiasi (l’importante e` che abbia il completamento automatico – sono pigro – e la colorazione del codice). Ah, per lavoro uso Java

51. Henryx - 08/09/07

@Anonimo (post #49)

GNOME non e` di Icaza e, per quanto lo vorrebbe, Mono non e` di default in GNOME. Abbandonare qualcosa che ci piace solo perche` qualcuno crea un progetto esterno che non ci piace e` stupido

Enrico

52. Microsoft compra i voti? E noi riformiamo ISO « pollycoke :) - 10/09/07

[...] questa fa meno paura, ma la sostanza non cambia [...]

53. La Situazione del Mio desktop non è BUONA « pollycoke :) - 26/11/07

[...] Microsoft avversaria a Flash chiamata Silverlight, con tanto di supporto di Microsoft (”Microsoft decide di aiutare Moonlight… ecco perché“), oppure quando – da ultimo – ha appoggiato apertamente OOXML nei confronti di ODF (cfr [...]

54. internet - 17/09/12

Hi there very cool blog!! Man .. Excellent .. Wonderful .
. I’ll bookmark your website and take the feeds additionally? I’m
happy to seek out numerous useful info right here in the publish,
we’d like work out more strategies in this regard, thanks for sharing. . . . . .

55. Marcy - 02/05/13

Wellness and bodily routines goes hand in hand and also to reach this, the community forums
carry out functional durations on yoga, meditation and plenty of other folks.
Many periods accurate wellbeing and exercise joined troubles will must be dealt with and for this intent unique interactive lessons on sure issues like diabetes,
hypertension, gals health, mind wellness and lots of
many others are also held. In impact, the corporations have been successful in spreading
the data of wellbeing and cleanliness among the typical dude.
Lots of individuals acquired myths about picked illnesses together with the affiliation has proficiently deleted most of these myths.

56. websitescornwall.co.uk - 30/08/13

Generally I don’t learn article on blogs, however I would like to say that this write-up very forced me to take a look at and do it! Your writing taste has been amazed me. Thank you, quite great post.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 137 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: