Migliorare il comportamento di Gksudo

Vi sarà sicuramente capitato di avviare applicazioni che richiedono diritti d’amministrazione, dal menù Sistema->Amministrazione… e avrete notato che la finestra che chiede la password oscura momentaneamente lo schermo:

gksudo01.png

Vi spiego perché questa finestra non mi ha mai convinto, e vi dico anche come cambiare la situazione in modo da avere un riscontro visivo meno brutale, ma sicuramente anche meno “messo su” alla buona.

La particolarità di gksudo – questo il nome dell’app che vedete in azione in alto – è che per evitare inconvenitenti spiacevoli si è fatto in modo da concedere la precedenza assoluta alla finestra di gksudo, che detiene il focus su tutte le app, e si rimarca l’intenzione oscurando tutto il resto del desktop.

Le magagne spuntano fuori quando si usa Compiz, ad esempio. In quel caso si esplicita come comportamento si scorretto e si nota che, detto in termini terra-terra, gksudo scatta una foto del desktop, ritaglia una parte corrispondente al dialogo di richiesta password e oscura tutto il resto. Il problema esiste sia con Compiz che senza, ma con Compiz si evidenzia in maniera abbastanza orrorosa, specie l’effetto oscuramento è inguardabile.

Quindi quello che noi vediamo mentre inseriamo la password è una foto morta del nostro desktop… Lui in reatà continua a vivere, e noi non sapremo mai cosa gli è accaduto nel frattempo. Intere guerre e catastrofi nucleari possono sconvolgere le nostre esistenze in un attimo, potrebbe arrivarci la notifica di Gaim che la nostra collega supersexy si è appena connessa: noi perderemmo l’opportunità di invitarla a cena¹

Beh stronzate a parte. Esiste un modo per impostare un comportamento “sano” di gksudo, che permette sì di avere la protezione del focus e altri accorgimenti di sicurezza, ma anche di evitare questo hack macchinoso della fotografia allo schermo e di rallentamento generale con Compiz.

La soluzione è di una semplicità scandalosa: basta lanciare la configlet “Preferenze delle tecnologie assistive” (cacchio, che nome…) che trovate nel menu “Sistema->Preferenze” ed abilitare l’opzione “Password dialogs as floating windows” (suppongo che prima o poi verrà tradotta in italiano). Ecco come appare la richiesta di password dopo questa operazione:

gksudo02.png

Ok ok, l’altro è più carino, con quell’effetto fade… Ma questo funziona “meglio”, non cerca trucchetti pirotecnici che poi sono palesemente raffazzonati, non rallenta con Compiz e soprattutto, dal momento che lo schermo è “live”, possiamo vedere se la nostra collega si connette! :D
– – –

[1] Don’t try this at home: gli inviti si fanno sempre guardandosi negli occhi! ;)

25 pensieri su “Migliorare il comportamento di Gksudo

  1. Grazie mille, Felipe! ;)
    Ho sempre notato questo brutto comportamento, ma non avrei mai guardato nelle Preferenze delle tecnologie assistive per correggerlo!
    Ciao e grazie,
    Aldo

  2. Come iniziare bene la mattinata al lavoro.. mi sembra una cosa utile, però il mio cervello ha filtrato praticamente solo “collega Supersexy”.. a queste ore del mattino esisto solo per cose serie e la mia attenzione funziona solo per parole chiave… ghgh

  3. ottimo, avevo notato anche io questo fastidioso difetto*, anche se a me l’effetto non dispiace, bisognerebbe iniziare a supportare il compositing direttamente nei programmi che fanno uso di questi effetti

    *anche se beryl me lo ha disattivato :-P

  4. Non criticare gksudo fino a quando non hai provato Vista! Effetto simile ma molto più brutto, lo schermo si oscura totalmente per un secondo, quindi tutte le volte penso che il computer si sia resettato.

  5. Beh quello di vista è pure peggio, dato che grazie al mirabolante UAC ti blocca ogni 5 minuti, cmq penso sia voluto

  6. carino, ma non credo lo usero’…
    gksudo dura il tempo di inserire la password (quanto tempo ci vuole per inserire una password? nonostante la mia sia piuttosto lunga ci metto neanche due secondi…) e subito dopo ritorno in possesso del mio desktop…
    La collega supersexi quei due secondi puo’ anche aspettare! :D

  7. concordo con dudo…praticamente non me ne rendo nemmeno conto!!! :D

    anzi a dirla tutta non mi ricordavo nemmeno dell’effetto fade!!! -.- che memoria!

    ciao

  8. Per quanto mi riguarda, preferisco lo schermo che si oscura in queste situazioni mandando in primo piano in modo molto visibile la finestra di richiesta password, come fa anche Windows Vista che in più blocca completamente il resto del desktop.

    PS: prima di dire che UAC blocca ogni 5 minuti provate la versione RTM di Windows Vista e soprattutto ditemi se usando normalmente il sistema (in utilizzo giornaliero) viene chiesta troppe volte la password. Ieri l’ho usato tutto il giorno e non me l’ha mai chiesta… evitiamo di dire fregnacce!

  9. comunque (almeno su un vecchio athlon xp 1700+ con 512 mb di ram) gksudo “oscurante” fa uno scatto veramente brutto… ora ho capito perché!
    E sono subito andato a disabilitarlo :-)
    Ma che per farlo bisognasse cliccare sul pallino con la sedia a rotelle… non ci sarei mai arrivato (che cosa ha a che fare, tra l’altro, con gli aiuti all’accessibilità?)
    mah…

    poi ognuno ha la sua opinione e la sua preferenza ma… thanks Felipe!!! (come al solito :-)

    @nexso
    auguri :-) Cento di questi giorni col Pinguino ;-)

  10. “gksudo scatta una foto del desktop, ritaglia una parte corrispondente al dialogo di richiesta password e oscura tutto il resto”

  11. Riposto perché WP mi ha tagliato parte del commento:
    “gksudo scatta una foto del desktop, ritaglia una parte corrispondente al dialogo di richiesta password e oscura tutto il resto” che hack schifoso, ma la piantiamo con ‘ste porcate? :D
    Comunque ottimo how-to, dovevo lanciare i programmi con sudo da terminale per evitare mi si bloccasse tutto, grande felipe.
    Comunque vi sto scrivendo dalla on screen keybord delle tecnologie assistive. In compiz la finestra è semitrasparente, fico… Ora, se solo riuscissi a mettere le mani su un touchscreen…
    “Mettere le mani su”… “Touchscreen”… LOL

  12. Scusate per i tre post consecutivi, ma lo devo chiedere:
    Felipe che tema delle icone usi? E’ basato su Tango, ma da dove si scarica per la precisione? Purtroppo in quello di ubuntu mancano un sacco di icone, come ad esempio quella del lucchetto di gksudo visibile nei tuoi screenshot :/

  13. E si in effetti avevo notato quello obrobrio che faceva gtksudo con Compiz… ma ora uso Beryl e quella cag?ta non c’è più. :D
    byebye

  14. Giusto perché mi serviva su Gnome 2.18.3 su una Sid: avviare gconf-editor e modificare la chiave /apps/gksu/disable-grab in true. Questo perché non so da quale versione hanno tolto l’opzione da gnome-at-properties.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...