Aaron Seigo: KDE è per tutti!

Spesso si sente dire che KDE è per “power user”, perché troppo complesso per un principiante. A me è capitato di sentire anche il contrario, e cioè che KDE non va bene per chi ha esperienza, perché ricorda troppo winzoz e quindi va bene solo per principianti…

Beh io quando leggo questo genere di stronzate mi limito a scrollare le spalle e a pensare “povero ingenuo!“. Quando c’è da criticare – in positivo o in negativo – sapete tutti che non mi tiro indietro, perché sono convinto che le critiche servano, ma le critiche non argomentate sono solo stupide, almeno quanto le semplificazioni. E chi scrive frasi così stupide è solo un ingenuo, appunto.

KDE non è solo per principianti, non è solo per utenti esperti, non è uguale a un bel niente e non ha meno diritto di esistere rispetto ad altri desktop. Come dice Aaron (che certamente non è un ingenuo): KDE è per tutti!

Io uso GNOME, ma non posso che essere d’accordo :)

43 pensieri su “Aaron Seigo: KDE è per tutti!

  1. uhm, no, non concerdo del tutto con quello che scrivi…
    o meglio…
    non in tutto….

    KDE ha tutto il diritto di esistere (è giustissimo) ok… tanto più che lo uso spesso…

    ma dire kde è per tutti è una semplicicazione che proprio te criticavi….
    KDE è nelle intenzioni forse pensato per tutti, ma se dobbiamo vedere la realtà dei fatti riceve molto più feedback positivo da quelli che vengono chiamati “power user”… anzi, chiariamo meglio, a me sembra che questi esperti siano più dei noob contenti… ma è una questione di statistica… dato che dati certi non ce en sono allora è logico è comprensibile che si sentano opinioni diverse…
    magari le cose in un futuro si delineeranno, ma chi vivrà vedrà e per ora noi possiomo solo cercare di analizzare il presente.

    “Beh io quando leggo questo genere di stronzate mi limito a scrollare le spalle e a pensare “povero ingenuo!“

    se qualcuno lo dice senza argomentare penso che ognuno debba pensarlo…

  2. In commento ad un tuo post precedente avevo già citato Aseigo (KDE is for everyone) e sono felice di quanto tu hai scritto (la tua opinione è qualificata e hai doti, come spesso ripeti, oracolari =) ).
    I discorsi “KDE è meglio”, “KDE è peggio”, “KDE è come”… dovrebbero essere sostituiti con: “KDE è un’alternativa a”.
    E come tutte le alternative porta un bagaglio di PRO e un bagaglio di CONTRO.
    Io vorrei ricordare a tutti che anche WINDOWS oltre ai contro ha dei PRO e non mi sento di criticare chi lo usa, chi lo compera e chi lo installa.

    E, da utente di KDE vorrei alcune cose che GNOME ha (chiarezza e pulizia), e da utente GNOME (sì, li uso entrambi su macchine differenti) vorrei avere la versatilità di KDE.

    Non vorrei mai, però che sparisse GNOME o KDE o xFCE. Li voglio tutti e tre con le loro differenze e voglio avere libertà di scelta. Mi piace vedere come evolvono questi progetti, nel bene e nel male.

    Questo perchè mi piace di più frequentare tante belle ragazze che frequentarne solo una! (anche se solo una è la mia preferita).

  3. @Bigshot:
    Ho detto “semplificazioni”, non “generalizzazioni” :)

    @Letze Teil:
    Concordo, specie con l’ultimo punto :F (se lo sa la mia femmina mi ammazza)

  4. io penso di essere un power user e smentisco volentieri il luogo comune che mi vorrebbe utente di kde.. in passato ho usato fluxbox per qualche anno.. ultimamente sono passato a gnome solamente perchè trovo le gtk poco stressanti, pulite e ordinate.. me ne frego di un desktop con 1000 funzioni.. tanto ci sarà sempre l’amato terminale che ti permette di fare tutto mille volte meglio e molto più controllo. L’idea che l’utente esperto ha bisogno di mille opzioni da configurare sull’interfaccia penso sia una cosa che si tirano dietro gli utenti che vengono da windows dove tutto si fa tramite ui.. Non voglio alimentare l’ennesimo flame.. vorrei solo far notare che la “potenza” di un utente intesa come possibilità di azione non sta certo nell’interfaccia grafica.. che imho deve essere il più semplice ed essenziale possibile per permettere di lavorare senza doversi scervellare a configuarla..

  5. @pippolino: quale luogo comune?
    dire che il target di kde sono i Power Users … non significa dire che i Power Users dovrebbero essere utenti di Kde.

    … e anche questo vecchio ritornello … che c’è sempre la shell che ti fa fare qualsiasi cosa … oramai è divenata una affermazione falsa e ammuffita.
    Ci sono oggi aziende che usano linux come sistema desktop … quindi con attività di document management, automazione, … etc.

    Quindi per il lavoro con templates, macro, forms … ci sono attività che con la shell non ti sogni proprio di fare e che ti obbligano a delle scelte precise … quindi introducendo il DE in funzione dei suoi scopi (applicazioni necessarie) invece che della qualifica (concetto assolutamente soggettivo).

  6. @pippolino: quale luogo comune?
    dire che il target di kde sono i Power Users … non significa dire che i Power Users dovrebbero essere utenti di Kde.

    … e anche questo vecchio ritornello … che c’è sempre la shell che ti fa fare qualsiasi cosa … oramai è divenata una affermazione falsa e ammuffita.
    Ci sono oggi aziende che usano linux come sistema desktop … quindi con attività di document management, automazione, … etc.

    Quindi per il lavoro con templates, macro, forms … ci sono attività che con la shell non ti sogni proprio di fare e che ti obbligano a delle scelte precise … quindi introducendo il DE in funzione dei suoi scopi (applicazioni necessarie) invece che della qualifica (concetto assolutamente soggettivo).

  7. Sarà, ma io conosco un sacco di “Power Users” (come penso di essere io) che invece usano GNOME, proprio perchè passano la maggior parte del tempo davanti alla shell, e essendo GNOME più scarno e pulito si sentono l’ambiente desktop meno “pesante”..

    Quindi secondo me questi discorsi lasciano il tempo che trovano..

  8. visto che kde e gnome utilizzano più o meno la stessa memoria (MB più, MB meno) se si deve utilizzare solo la shell tanto vale installarsi xfce (o windowmaker)…

    Tra parentesi, a me GNOME la sensazione di leggerezza non me l’ha mai data :-)

  9. @ zakk

    Mi sono dimenticato una cosa. Coloro che credono veramente nel free software
    e in GNU, di solito usano GNOME o comunque Xfce e GTK derivati.

    Le Qt, per quanto potenti e performanti, sono sempre l’ambiguo prodotto di un azienda che un tempo non le rilasciava con licenza GPL, anzi..

    Te lo dice uno che ritiene KDE superiore, aldilà di tutto..

  10. @Enrico
    hai toccato un nervo (per me che vorrei essere un duro e puro GPL) veramente dolente….in realtà chi crede veramente nel free software dovrebbe non abilitare repository “terze parti”, installare software con livenza proprietaria pacchettizzato per linux, non compilare librerie non free…dovrebbe, a dirla tutta andare con i piedi di piombo anche con Java e le applicazioni Java. Java è anni che vive nell’ambiguità di free, ma non open e pure ora la situazione non è chiara (vedi posizioni di Stallman a proposito).
    Beh, lo ripeto…la sostanza si vendica sulla poesia e, a volte, per lavorare, divertirsi, rendere i desktop realmente usabili, occorre anche un po’ di umiltà e piegarsi alle Qt, a Java e ad una miriade di pacchetti deb di dubbia moralità…

  11. “Ma che boiate stai dicendo? o0”

    Che solo le GTK vengono considerate dai puristi free software al 100 %. E’ innegabile, se non lo sai informati, anche perchè non ho ancora capito che età tu abbia e da quanto tempo ti interessi di free software..da poco mi pare..

    Nulla vieta a Trolltech di richiudere le Qt un giorno o l’altro, magari chiamandole BananaSplit. Spero che tu l’abbia considerato. KDE dipende dalle Qt..senza le Qt, KDE è niente..

  12. @EnricoTuxMind
    A voler essere propio puristi, se uno ama e crede ciecamente nel free software NON dovrebbe usare Gnome, in quanto le Gtk sono LGPL (“Lesser” GPL) e permettono a chiunque di usarle senza contribuire nulla, nemmeno un “grazie”. Questa è l’antitesi del free software! Non per niente la FSF sul suo sito consiglia di non usare la licenza LGPL…
    Ovviamente questo è un ragionamento portato agli estremi, tuttavia…

  13. EnricoTuxMind:
    “Nulla vieta a Trolltech di richiudere le Qt un giorno o l’altro, magari chiamandole BananaSplit. Spero che tu l’abbia considerato. KDE dipende dalle Qt..senza le Qt, KDE è niente..”

    Non per essere pedante :P ma vedo che la disinformazione dilaga…

    Fatto 1: Qt è GPL.
    Fatto 2: Esiste (da anni, ormai…) un accordo tra KDE e Trolltech (di valore legale) che prevede, qualora Trolltech smettesse di sviluppare il suo prodotto principale (istinti suicidi :P) o venisse venduta, il rilascio TOTALE di Qt sotto licenza BSD.

  14. @ felipe

    ah, ti ricordo che Qt Console, Qt Desktop e Qt Desktop Lite sono rilasciate sotto licenza commerciale. Un azienda che per adesso fa “del bene” e supporta pienamente il team di KDE (tra l’altro come tu ben sai è appena diventata secondo “patrono” di KDE) , non è detto che lo faccia in futuro.

    Si è più tranquilli invece ad utilizzare toolkit non controllati in alcun modo da aziende. Non sto dicendo che Trolltech volterà le spalle a KDE, ci mancherebbe, sto solo dicendo, attenzione..

  15. @EnricoTuxMind:
    ecco io sono proprio uno che usando prevalentemente la shell usa gnome (e usavo prima fluxbox) perchè lo trova “poco invadente” e meno “pesante”..
    @zakk:
    non uso più i wm leggeri per una questione di estetica.. e soprattutto perchè ultimamente sto sviluppando in gtk e avere un ambiente coerente è piacevole..
    @Golem:
    purtroppo non conosco gli argomenti che citi e non posso ribattere a dovere. sappi comunque per quello che faccio io (o mi è capitato di fare) la shell ha sempre fatto egregiamente il suo lavoro..

  16. ah ah ah ah

    Ma allora non capite o non sapete niente di licenze ? Vi cullate sul quel contrattino del cavolo ? Ma andiamo, siamo seri..

    Ripeto. Nulla vieta, nulla vieta

  17. ah ah ah ah

    Ma allora non capite o non sapete niente di licenze ? Vi cullate sul quel contrattino del cavolo ? Ma andiamo, siamo seri..

    Ripeto. Nulla vieta, nulla vieta Trolltech di creare nuove librerie, proprietarie al 100%, chiamarle BananaSplit e rilasciare le Qt sotto licenza BSD..

    Licenza BSD, certo, ma non ci sarebbe più il supporto di Trolltech. Le cose cambierebbero di un bel po sapete ?

  18. @EnricoTuxMind: le QT ora sono GPL… Se Trolltech dovesse decidere di cambiare la licenza sicuramente la comunità creerà un fork dall’ultima versione rilasciata sotto GPL (e gran parte degli sviluppatori, con tutta probabiltà, continueranno a sviluppare questo fork)…

    Esattamente come è successo quando è stata cambiata la licenza di Xfree86 ed è nato il fork Xorg (che ora è infinitamente più avanti rispetto al vecchio Xfree86).

    Sinceramente di puristi ne conosco, ma non ho mai sentito nessuno dire che non usa KDE perchè in passato non era sotto GPL :-)

  19. Io sono stato educato a ragionare per obiettivi e soluzioni e, oltre a non ritenere determinanti le questioni filosofiche per quelli che sono gli strumenti della mia attività professionale (utilizzo anche software commerciale per *nix) … non sono mai riuscito ad avere gnome installato senza le QT o Kde senza gtk … almeno … non ci sono riuscito dopo avere cominciato a lavorare itensamente, quindi la questione filosofica se ne andrebbe comunque a farsi benedire.

    Cmq. come gia accennato piu sopra … non fraintendete: Assegnare come target di Kde i power users, NON significa dire che “i Power users usano Kde” … e quella che nasce da questo fraintendimento ipocrita (nel senso che si decide DELIBERATAMENTE di fraintendere) è una polemica “pelosa”.

  20. > Ma allora non capite o non sapete niente di licenze ?

    Detto da uno che fino a cinque minuti fa non sapeva che le Qt sono rilasciate sotto licenza GPL fa un po’ ridere…

    > Ripeto. Nulla vieta, nulla vieta Trolltech di creare nuove librerie, proprietarie al
    > 100%, chiamarle BananaSplit e rilasciare le Qt sotto licenza BSD..
    > Licenza BSD, certo, ma non ci sarebbe più il supporto di Trolltech. Le cose
    > cambierebbero di un bel po sapete ?

    Verrebbero adottate e sviluppate dalla comunità esattamente come si fa adesso con le Gtk*. Quindi?

    *che poi manco è vero, visto che le Gtk sono in gran parte controllate da Redhat.

  21. @EnricoTuxMind: e comunque il problema non si pone solo per le QT… Indipendentemente dalla distro che usi, parecchio del software è stato sviluppato dalla Red Hat (se non ci credi dai un bel grep “Red Hat” /usr/bin/*)

    Ragionando come hai fatto te dovremo temere che la RedHat cambi la licenza del software sul quale detiene il copyright in una chiusa e ci lasci tutti con un pugno di mosche… E invece se quel giorno arriverà ci saranno un sacco di svilppatori che porteranno avanti il software sotto licenza GPL…

    Benvenuto nel magico mondo dell’open source :-)

  22. @ Bigshot : lasciamo perdere i link, grazie per l’interessamento, magari un giorno ti consiglierò io un buon libro da leggere che illustri al meglio la storia delle Qt, altro che wikipedia..

    @ AC : posso garantirti che sulle licenze software sono tutto fuorchè disinformato putroppo, visto che le sto studiando in maniera intensiva..

    @ zakk : Io invece ne conosco molti :-)

    Azzeccato l’esempio di Xfree86 – Xorg. Però non hai (avete) colto il centro della questione che ho messo in ballo. Certo che (mal che vada) le Qt sarebbero rilasciate sotto licenza BSD e il fork della comunità ci sarebbe.

    Ma se Trolltech decidesse ad esempio di sviluppare un nuovo Toolkit, magari basato su Qt, e si tenesse stretta tutti gli sviluppatori, non so se le Qt forkate avrebbero lo stesso appeal, la stessa qualità con cui sono forgiate ora. In altre parole, non so se sarebbero più così cute

    Mi sono spiegato meglio adesso ? scusate ma un commento in un blog, se troppo striminzito, rischia di generare inutili flame..

  23. @ AC

    “Detto da uno che fino a cinque minuti fa non sapeva che le Qt sono rilasciate sotto licenza GPL fa un po’ ridere…”

    No ma davvero mi prendi per il culo o non hai capito il mio commento ? Utilizzo Linux dal ’98, ti garantisco che SO cosa sono le Qt, e SO cosa vuol dire rilasciare sotto GPL..

  24. @EnricoTuxMind: probabilmente non sapremo mai chi dei due ha ragione però secondo me il fork di QT rimarrebbe sempre molto “cute”…

    Non ho dati numerici sottomano ma mi risulta che più di qualche sviluppatore di KDE lavori anche sulle QT (com’è anche normale)…

    Se alla Trolltech si comportassero da str***i perderebbero un sacco di persone che gli sviluppano il loro software gratis :-)

    E comunque le librerie QT sono state create nel 1991, ma il vero salto di qualità lo hanno negli ultimi anni (guardati degli screenshots di KDE1/2)… Dal 2003 sono open… Sarà un caso?!?

  25. > non so se le Qt forkate avrebbero lo stesso appeal, la stessa qualità con cui
    > sono forgiate ora. In altre parole, non so se sarebbero più così cute

    L’esempio di Mozilla/Firefox è illuminante in questo senso. Un software chiuso, di un’azienda morente (la Netscape) viene rilasciato alla comunità e fiorisce, acquista una nuova vita.

    Stessa cosa per StarOffice/OpenOffice. Quando era chiuso, StarOffice della Sun non se lo filava nessuno. Viene aperto alla comunità, e…

    Poniamo che le Qt venissero “abbandonate” con licenza BSD… Stiamo parlando del MIGLIOR toolkit professionale per lo sviluppo multipiattaforma in Windows, Linux e MacOS, mica “dee cocce dee noci”, eh…
    Secondo te passerebbe inosservato?
    O si creerebbe una cordata di aziende “amiche” come per OpenOffice? (IBM, Sun, Novell…)

    Detto questo, qualcuno mi spieghi perché Trolltech dovrebbe abbandonare ai quattro venti la fonte principale (se non unica) dei suoi profitti…

    Dai su, un po’ di realismo.

  26. @ zakk : concordo, chi crede nell’opensource ama pensarla così, ed è quello che (quasi) puntualmente si verifica. Quello che sto dicendo è che. potenzialmente, fidarsi ciecamente di una qualsiasi azienda non è mai bene. Non sottovalutiamo mai il potere dei soldi ragazzi, ahime..

    @ AC : Certo ma, nessuno può prevedere il futuro, aldilà del realismo. Il mio post iniziale aveva l’intenzione di far notare che, comunque, c’è chi preferisce le GTK anche per il motivo che ho citato..

    Viva le Qt comunque..Mi auspico che un cosa del genere non possa verificarsi mai..

  27. EnricoTuxMind:
    “Il mio post iniziale aveva l’intenzione di far notare che, comunque, c’è chi preferisce le GTK anche per il motivo che ho citato..”

    Sì, l’ho notato anch’io, e sono un po’ ipocriti, visto che le Qt sono GPL e invece le Gtk sono LGPL. Ma probabilmente non lo sanno ;-)

  28. @enrico:

    E’ innegabile, se non lo sai informati, anche perchè non ho ancora capito che età tu abbia e da quanto tempo ti interessi di free software..da poco mi pare..

    Tempo fa “ti erano venute le tue cose” e hai tirato fuori sta storia come oggi, mettendo in discussione me e questo questo blog stesso, e io ti avevo chiesto di eliminare il mio blog dai tuoi preferiti.

    Non solo non lo hai fatto, sei venuto a chiedermi delle scuse che non ho mai accettato e nonostante ti abbia ignorato hai continuato ad inquinare i miei post con le tue BAGGIANATE e cercando di innescare flame.

    Ma te ne vuoi andare? Non hai un altro posto? Qualcun altro da insultare? Non lo capisci che sei noioso e indesiderato?.

  29. @EnricoTuxMind:
    trooooool
    trollissimo….

    potevi consigliarmi di passare da un avvocato, no?

    il fatto è che guardando alle cose con realismo se trolltech chiudesse o girasse le spalle una qualunque azienda la potrebbe sostituire continuando a lavorare alla stessa maniera…
    sviluppando una versione commerciale con del codice exnovo e la versione gpl per tornare ad avere l’aiuto, che non so se stai studiando anche queste cose ma ti assicuro che il contributo degli sviluppatori for free è enorme e fondamentale… ora, de come lo conosci, nemmeno esisterebbe e la trolltech nemmeno avrebbe usato la doppia licenza….

    questa si chiama rigidità mentale

  30. sorry per il double post
    @ felipe:

    hai ragione, generalizzazioni e non semplificazioni :P

    però non so a te, ma a me queste parole ogni tanto sembra vadano a braccetto…. vabbè, comunque con “il mondo esterno” a linux mi vanto spesso delle feature quindi è per questo che dico che speto che tutte ste razionalizzazioni, seppur giuste, non le vorrei in primo piano…

    ma poi io sono solo io con le mie strambe idee :P

  31. @Bigshot:
    @AC:
    @tutti:
    Vi prego di ignorare i troll, non sono mai stati benvenuti qui dentro e non intendo permettere insulti alla mia e alla vostra intelligenza, quindi non facciamoci trascinare in discussioni ancora più basse.

    Grazie della collaborazione ._.

  32. @ felipe

    Fai ridere, come ho specificato già varie volte, sei ridicolo..
    Se ho continuato a leggere questo blog talvolta, è stato solo per sentire per farmi un paio di risate, certe volte sei meglio dello zelig.

    Che tu abbia un ego un po troppo grosso si era capito (che sia per sopperire a qualcosaltro ?) :“Io prevedo questo”, “io prevedo quello” ..

    Ma analizzando meglio i tuoi post, si capisce che non sei altro che un pallone gonfiato. Tu e le tue stronzate su mono, manco sai cosè mono, non sei un programmatore quindi non si capisce dall’alto di *cosa* arrivino le tue affermazioni..

    Mah….addio

  33. @felipe:
    L’unico comportamento da bambino lo ha solo il troll qui, evidente dai commenti che hai linkato e dall’ultimo a questo post

    …tu vai tranquillo e non badare ai rosiconi ;-)

  34. kde è sicuramente un ottimo desktop environment,non dimentichiamo poi che è il primo storico desktop per linux!! ma molti lo hanno criticato nel passato perchè il menu era troppo prolisso e colmo di applicazioni fotocopia in quantità, vedo però che negli ultimi tempi gli sviluppatori hanno fatto un ottimo lavoro di scrematura e di sintesi, anche a livello grafico è molto migliorato come effetti visivi, quindi nulla da eccepire….però come ho datto in altri occasioni, la scelta del desktop è infine una cosa personale…quindi a ciascuno il suo….io preferisco lo gnomo!!

    ciao e buon pinguino a tutti :))

  35. Innanzitutto mi scuso con tutti per la mia scorretta definizione sulla licenza Qt.
    Detto questo sottolineo qualcosa:
    il giorno che KDE chiudesse il codice abbiamo tutti quanti un’alternativa, anzi più alternative.
    Io smetterei di usare KDE e continuerei ad usare GNOME a tempo pieno. Qual è il problema? E se GNOME chiudesse il codice la comunità Open Source mondiale farebbe una mega colla (leggi colletta) per pagare sviluppatori e trovare altenative ed evoluzioni.
    Quindi, per tutti quelli che fan polemica…invece di parlare a vanvera ponete le vostre manine su una tastiera e usate e scrivete software Open e free oppure ponete mano al portafoglio e sponsorizzate progetti Open e free.
    Il resto son chiacchere. E anche io, ora ho chiaccherato troppo.

    @felipe: stavo cadendo dalla sedia quando ho letto che il tuo ego è più grosso di quello di Enrico. Ma cosa siamo alle medie a fare a gara a chi ce l’ha più grosso? Allora bando alle ciancie: fuori l’ego di tutti e cominciamo a misurare!

  36. @felipe: in fondo è normale… stavamo parlando delle librerie QT, sviluppate dalla __TROLL__tech :-)

    (scusate per la pessima battuta, non ho saputo resistere)

  37. io uso kde perche’ mi piace che cambia gli sfondi da solo che li puoi scaricare anche sempre da kde,inoltre l’interfaccia mi risulta molto piu semplice da usare e mi sembra molto piu carina di gnome.
    Ho provato a scaricare degli aggeggi per gnome per cambiare gli sfondi in automatico ma facevano schifo rispetto a quelli per kde che tra l’altro e’ gia integrato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...