Xcerion: Internet Operating System

Mentre scrivo sto richiedendo un account a questa che sembra una piccola “rivoluzione annunciata”:

earthios.jpg

Every Computer is *my* Computer

Cosa è e perché ne parlo in termini di “rivoluzione”? Beh, sappiate che c’è chi già lo definisce (non tanto) scherzosamente una “minaccia a micro$oft e google” [inglese]…


Xcerion è un sistema operativo basato su XML che gira interamente dentro a un browser, quindi fin qui niente di troppo nuovo. Esiste già http://affinitygofree.com/ ma va solo con IE -.- Tempo fa avevo parlato di qualcosa di usabile già adesso e con i nostri browser qui su pollycoke… non mi va di cercare il post :)

Con Xcerion è possibile usare servizi “web2” di terze parti per avere equivalenti di normali applicazioni che usiamo ogni giorno. Qualcuno ha detto “Google Apps”? Io l’ho pensato subito ;)

Xcerion infine come incentivo allo sviluppo, utilizzo e diffusione, permetterebbe di generare denaro tramite circuiti simili ad AdSense. Anche qui non è niente di straordinariamente nuovo e anzi direi che è un’idea piuttosto vecchiotta.

Ebbene, queste tre idee combinate insieme hanno stuzzicato la mia curiosità! Mi chiedo per quale motivo a realizzare qualcosa del genere non ci abbia già pensato Google, che ormai tutti crediamo proiettata verso una cosa del genere.

Tutto molto bello, ma non esageriamo… i normali Desktop sono qui e funzionano, e continueranno a funzionare per un po’ ancora ;)

[via]

22 pensieri su “Xcerion: Internet Operating System

  1. scusa ma, se questo sistema gira su un browser vuol dire che c’è bisogno di un sistema operativo per far girare il browser stesso! E allora qual’è il vantaggio?

  2. Secondo me i vantaggi sono fondamentalmente 2

    1- Avere lo stesso OS dovunque tu sia a patto di avere una connessione internet.
    2- Puoi avere anche un pc iun grado di far girare solo il browser web e il resto farlo smazzare dal server in remoto

    C’è anche da dire che non si possono pretendere delle prestazioni eccezionali a meno di avere un bel server in locale e comunque voglio vedere proprio quali applicativi al di fuori del software base possono girare senza problemi…

    (Cazzata del momento: “E se mi registrassi 200 account e mettessi su una renderfarm?!” ;)

  3. La vedo come una cosa piuttosto fantastica e attualmente poco realizzabile. Per prima cosa ci vedo grossi problemi di velocità e reattività del sistema operativo, poi non mi piace l’idea che qualcuno possa vedere i miei dati e, insomma, di non avere tutto qui sul mio bel pc fisso o laptop che sia, per terzo occorre comunque una connessione internet, e se mettiamo un giorno non fosse disponibile? oppure come alice che dà spesso problemi non riuscissi a collegarmi per mezza giornata? insomma si avrebbe un sistema usabile a seconda della fortuna. Meglio il bel pc fisso con i suoi hard disk e i suoi dati locali ;-)

  4. quoto johnny82: secondo me l’unica cosa a cui serve è sapere quello che facciamo con il nostro PC per bombardarci di pubblicità mirata.

  5. Per quanto questi software siano interessanti, io non li chiamerei Sistemi Operativi.
    Con i sistemi operativi non condividono nessun tipo di problematiche

  6. Sottoscrivo Pedro al 100%
    Questi NON sono sistemi operativi. Casomai, il browser, in futuro, potrebbe diventare un vero e proprio ambiente, completo di sistema operativo, all’interno del quale gireranno applicazioni (tra cui, magari, un ambiente desktop on-line, simile a quelli da te citato)….. ma siamo ancora lontani e tutto ciò è ancora sulla “fantascienza”.
    Felipe, stavolta hai toppato :-)

  7. secondo me il futuro non sta certo in questi “sistemi operativi”… per avere un livello paragonabile a quello di un sistema desktop attuale il server dovrebbe avere una potenza di calcolo impressionanente… e se per caso in una delle applicazione ci fosse un bug exploitabile da locale, un utente qualunque potrebbe buttare giù tutto il server…

    cmq un aggeggio simile può di certo essere utile ad esempio se scrivere qualche documento al lavoro o a scuola e ritrovarselo poi a casa… ma non potranno mai sostituire i SO come li conosciamo oggi…

  8. tecnicamente invece è possibile condividendo le risorse degli stessi utenti (quindi non c’è un servere da buttare giù). questo significa ottimizzare! attualmente c’è uno spreco enorme di risorse.
    comunque è pensabile un sistema operativo web-based.. il fatto che non è tradizionale non lo rende meno sistema operativo ;)

  9. Linux-Ubuntu, prima che tu possa dire che felipe ha toppato devi fare un corso intensivo di italiano, inglese e informatica.

  10. In un certo senso ha ragione angino…un SO e’ un programma capace di gestire le risorse di un calcolatore garantendo ad altre applicazioni la possibilita’ di eseguire.
    Sui nostri computer avviene tutto in maniera “normale”, cpu, memoria e periferiche varie, sistema operativo che gestisce tutto e le applicazioni che gli richiedono le risorse di cui necessitano (accesso alla memoria, disco etc..).
    Ambiente browser (prendo come spunto EyeOS). Il browser diventa l’ambiente di esecuzione (un po come una macchina virtuale ma con qualcosa in meno). Il gestore delle risorse diventa questo cms evoluto basato su web2.0 e le applicazioni non sono altro che dei moduli costruiti sulla base di questo sistema, con un po di java o flash magari. (EyeOS ha addirittura una versione giocabile di Sonic!)
    Concettualmente sono la stessa cosa…in pratica sono molto diversi.
    Io, da (quasi) purista che sono storco il naso quando sento parlare di questo genere di “sistemi operativi”, preferirei chiamarli “Browser-Desktop” o qualcosa di analogo.
    Scusate se mi sono dilungato troppo ;-)

    PS complimenti per il blog!

  11. “In informatica, un sistema operativo (abbreviato in SO, o all’inglese OS, operating system) è il programma responsabile del diretto controllo e gestione dell’hardware che costituisce un computer e delle operazioni di base.”
    http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_operativo

    Partendo da questa definizione, quei software tipo Xcerion, EyeOS e similari, non si avvicinano neppure lontanamente ad un SO. Personalmente condivido la definizione di “analisi”… “Browser-Desktop”, che gira in un browser, che a sua volta gira su un SO.
    Chi definisce quell’ambiente “Sistema Operativo”, dovrebbe spiegarmi perchè EyeOS è un SO e Gnome e KDE non lo sono.

    Quando SCHERZOSAMENTE dico “Felipe, stavolta hai toppato :-)”, mi riferisco alla frase “Xcerion è un sistema operativo basato su XML” usata nell’articolo. Questa è errata e porta a conclusioni concettualmente sbagliate.

  12. @Martino: il vantaggio è di poter usare il proprio sistema operativo in qualsiasi luogo tu ti trovi, a condizione di avere un browser e internet :)

    @Hack-Sign:
    @Andrea:
    Vero, grazie per le segnalazioni di YouOS e EyeOS

    @angino:
    …e anche un corso di buon senso, aggiungerei, dal momento che ho solo riportato una notizia, non vedo come si possa “toppare” in questo :D

    @anansi:
    Sono d’accordo, il concetto tradizionale di OS in questo contesto è molto dubbio, in quanto non esiste una gestione dell’hardware e delle risorse, o almeno ne esiste una variante “nuova”. Questo non significa che possiamo prenderci la briga di pontificare su cosa sia un OS o cosa non lo sia… altrimenti risciamo di precludere ogni innovazione.

    @Linux-Ubuntu:
    Leggi la risposta ad anansi. Cmq non hai riportato tutta la definizione di wikipedia:

    Il sistema operativo è l’interfaccia uomo-macchina

    o per citare la parte equivalente in inglese:

    It forms a platform for other system software and for application software

    Ma sono del parere che chiudersi a riccio sulle definizioni non sia sempre un segno di acume. Senza un po’ di apertura mentale non si innoverebbe mai… La definizione stessa di OS non è scritta nella pietra e col sorgere di questi nuovi concetti è probabile che in futuro debba essere aggiornata.

  13. > Il sistema operativo è l’interfaccia uomo-macchina

    Con interfaccia NON si intende interfaccia grafica, ma “tramite” tra il programma ed il sistema sottostante (come dice pure la definizione in inglese da te citata). Non è questione di “apertura mentale” ma di chiamare le cose con il proprio nome. Altrimenti finiamo di chiamare “sistema operativo Gnome”, “sistema operativo KDE”, “sistema operativo x” ecc.. e alla fine, linux non capiamo più bene cosa sia.
    Quelli dell’articolo sono semplici interfacce web…. nulla più. Software che si appoggiano ad un browser a sua volta appoggiato ad un SO. Tra le altre cose sono fatte sfruttando tecnologie web (linguaggi e tecnologie) che stanno ad un livello molto alto rispetto alla macchina sottostante….. è più vicino il browser al SO che quelle interfacce.

    Ciao

  14. Mmm … Internet OS …. tse …. date uno sguardo a Plan9 o a Inferno … quelli si che sono Internet OS

  15. x Anonimo: Plan9 lo conosco (molto poco), inferno mai sentito..metti un link per cortesia

    questi os che piaccia o no saranno il futuro, con la fibra ottica poi tutto ha già un senso…e poi pensate a google che ha già word calendario e fogli di calcolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...