Qt4 come MacOS: il widget “orecchio”

Kulak (orecchio in turco) è il nome che Baris Metin ha dato a questo nuovo controllo delle Qt che ricorda tanto il sistema utilizzato in MacOS… e che anzi a quello è apertamente ispirato:

kulak.png
L’immagine non rende giustizia, guardate il video!

Cliccando sull’immagine qui sopra potrete visualizzare un piccolo ma interessante video di questo nuovo controllo.


Giusto per avere un riferimento, eccovi l’equivalente in uso su MacOSX, così come lo propone lo stesso Baris:

mac_mail.jpg

Ricordate il mio post “QcolumnView: Qt come NeXT e MacOSX, ma che uso se ne farà in KDE?“? Con questa di oggi sono due le “clonazioni” di caratteristiche di MacOS che potrebbero arricchire l’esperienza degli utenti di KDE4.

Beh, anche se è un’imitazione a me piace, così a naso

scusate -.-

18 pensieri su “Qt4 come MacOS: il widget “orecchio”

  1. tutto nell’informatica è a imitazione, e da un sacco di anni! Ultimamente poi Mac OsX sta diventando un’ottima fonte di ispirazione, ma sinceramente non ci vedo niente di male..

  2. È sempre successo in tutti i campi, che le cose migliori vengano copiate.
    L’importante è avere l’umiltà di ammetterlo, in modo anche di “mettere in risalto” da dove proviene l’ispirazione. Cosa che per esempio MS non fa mai, anzi dice che sono tutte cose nuove.

    Il fatto poi che ultimamente si copi molto OSX, è perchè a livello puramente funzionale ed estetico, è spesso migliore di molti altri OS (politica commerciale a parte).

  3. Sarebbe l’ideale per Gimp (che ok, lo so, non si basa sulle QT) e per tutti quei software con interfaccia MDI.

  4. Letto il titolo pensavo ti riferissi a quell’aggeggino tondo di OSX per impartire comandi vocali… ^_^;

  5. me gusta :D molto utile secondo me, eviteremo così pannelli galleggianti in giro per lo schermo…speriamo solo che tale funzione venga sfruttata

  6. penso che ad imitare non ci siano mai probblemi, in particolare quando si dichiara apertamente la fonte “originale”.

  7. c’è un brevetto della apple a riguardo, quindi chiunque sappia che si tratta di una tecnologia brevettata e decidesse di reimplementarla sta violando il brevetto. per chi non abita negli stati uniti non è un problema (per il momento), ma nessuno potrebbe contribuire una cosa del genere per le gtk+, ad esempio, perché i server del progetto sono situati fisicamente negli stati uniti.

    tre urrà per i brevetti, e altri tre per i brevetti sull’UI della apple.

  8. ma che stronzata allora anche winamp viola il brevetto con il suo pannello dell’equalizzatore.. ma per favore

  9. Io sono convinto che BISOGNA “imitare” e prendere spunto dalle cose migliori di MAC OSX, bisogna sempre seguire i migliori!!!!!

  10. @anonimo:

    se chi l’ha scritto sapeva del brevetto, e il codice è ospitato su server fisicamente localizzati in una nazione che rispetta il brevetto della apple, allora si: i pannelli “slide” di winamp violano il brevetto, e la apple può fare causa all’autore.

    è importante notare che se io non sapessi del brevetto e scrivessi qualcosa di simile allora la apple non mi potrebbe fare causa, ma sarebbe costretta a chiedermi di rimuovere o pagare per la licenza.

    per questo gli sviluppatori non dovrebbero *mai* sapere alcunché dei brevetti. purtroppo, capita. :-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...