Debian vs Ubuntu? …ancora?

È incredibile come ci siano ancora polemiche su un punto così chiaro. Ubuntu ha tra i princìpi fondanti quello di contribuire a Debian le migliorie apportate ai pacchetti, eppure c’è periodicamente qualcuno che si lamenta dell’impegno con cui si tiene fede a questo principio.

Di recente c’è stato un piccolo botta-e-risposta tra due sviluppatori Debian su Planet Debian: il primo ha cominciato attaccando Ubuntu, il secondo prendendone le parti. Sembrerebbe un tipico caso di “loro se la cantano…” eppure mi premeva segnalare la cosa, che ha qualche spunto interessante visto che tengo molto a cuore sia Debian che Ubuntu.


Il primo dei due, Nico Golde, qualche giorno fa ha scritto che personalmente non ha mai ricevuto niente da parte di Ubuntu (per il suo pacchetto Fetchmail). Il secondo, Gustavo Franco, ha replicato alcune ore fa smentendo seccamente e adducendo qualche esempio pratico del contrario. A questo punto l’idea che mi vado facendo, senza alcuna voglia di intromettermi in litigi altrui, è che come al solito la verità sta in mezzo…

Forse servirà a capire la situazione sapere che mentre i pacchetti Debian sono mantenuti dagli sviluppatori, con un rapporto di tipo padre/figlio, mentre in Ubuntu tutto è gestito da team e questo potrebbe suggerire che non c’è il concetto di “gelosia” per il proprio lavoro. Ciò, sempre deducendo dalle parole di Gustavo Franco (mantainer Debian) significa che alcuni sviluppatori Debian sono restii ad accettare patch da parte di un “team” di sviluppatori di Ubuntu.

Lo stesso Gustavo segnala la presenza del sito http://patches.ubuntu.com/, che viene rigenerato automaticamente ogni giorno ed è un enorme diff dei repository sorgente di Debian e Ubuntu contenente quindi tutte le patch e tutti i cambiamenti dei pacchetti in Ubuntu. Dove sta allora il motivo di queste accuse nei confronti di Ubuntu che non pubblica le patch, dal momento che sono tutte lì?

Dicevo, di solito la verità sta in mezzo, e aggiungo che ogni tanto è distorta da uomini piccoli piccoli. Ripeto che tengo molto a cuore sia Debian che Ubuntu, mi dispiacerebbe trovarmi di fronte ad una situazione di ipocrisia, da entrambe le parti.

Aggiornamento: un altro mantainer Debian, Mark Brown, testimonia di aver sempre ricevuto patch da Ubuntu.

16 pensieri su “Debian vs Ubuntu? …ancora?

  1. Beh, io son d’accordo con felipe… Cioè per me sembra il solito esempio di una persona che non vuole far altro che far flame sfruttando un brand famoso, giusto per aver un pò di visibilità…

    E comunque non conoscevo l’esistenza di patches.ubuntu.com . GRazie felipe :)

  2. pura curiosità.. l’unstable di ubuntu e’ allo stesso livello di debian sid o l’unstable debian essendo in qualche modo la “madre” e’ piu’ avanti??

  3. Le cose non sono così rosee. Pacchettizzando per Ubuntu come hobby, mi rendo conto che una buona parte delle patch non vengono segnalate a “Mamma” per un merge, ma tale incombenza viene lasciata al singolo sviluppatore Debian, il quale si incarica di revisionare i delta introdotti da Ubuntu attraverso un tool presente su http://packages.qa.debian.org (che si basa sul citato http://patches.ubuntu.com). Questo non sempre accade, a volte un bug risolto su Ubuntu non viene chiuso in Debian se non dopo lungo tempo.
    Quando è possibile, se mi rendo conto che una modifica introdotta da me o un altro contributore può essere utile anche a Debian, la segnalo a chi di competenza o con un debdiff o segnalando opportunamente il relativo bug su Launchpad. Non è detto che tale contributo venga accettato, ma nei casi in cui mi sono attivato in quel modo, le mie patch sono state inserite in Debian. E’ un piccolo passo, ma è pur sempre qualcosa. Se diventasse una pratica abituale, queste diatribe non avrebbero luogo. Utopia?

  4. Mah, io mi fido di più di quelle che attacca ubuntu. Intendiamoci non è che tutti son stronzi, però non è detto che tutti siano così collaborativi fra gli ubuntuisti e viceversa. Un pò di astio c’è sempre.
    Tra l’altro come sottolineato da DktrKranz (ho letto dopo aver scritto)

  5. Mi chiedo anch’io di che si lamentano i dd, se vogliono le patch basta andarle a prenderle su http://patches.ubuntu.com , poi controllare knoppix (e le 25mila derivate), mephis, DSL, feather linux, freespire, etc…
    LOL :)

  6. si certo, patches.ubuntu.com ha si tutte le patch, ma non sono *MAI* documentate, e quindi uno sviluppatore deve leggere la patch e il sorgente del programma per capire quali modifiche vengono fatte e soprattutto il motivo…
    Comodo davvero…

    Diciamocelo, gli sviluppatori di *buntu mettono si a disposizione le patch, ma spesso sono TROPPO grandi e senza documentazione perchè possano essere di qualche utilità…

  7. @Andrea:
    Uh, hai ragione! Era fetchmail e il mio cervello ha automaticamente recepito postfix :D

    Per il fatto lui/lei, non mi interessa molto in questo, è cmq il mantainer in senso “neutro” ma grazie per la segnalazione

  8. E se invece di gettarsi palate di letame addosso uno con l’altro, si mettessero invece d’accordo?
    E’ così brutta come idea?
    8-)

  9. Certe volte nei pacchetti di ubuntu vengono applicati solo dei workaround e non delle vere patch che risolvono l’errore; in Debian una politica così non è ben vista

  10. Salve a tutti, sono nuovo, prima di cominciare complimenti a Felipe e a tutto lo staff!! Dalla spiegazione più erudita al post più inutile (vedi la “saga” dei primi :lolz:) ho sempre trovato in questo blog un’ottima fonte perciò ancora…GRAZIE =)

    E ora arrivo al punto, sono (come tantissimi) un ex-utonto di findus XP – a dire il vero avevo provato Ubuntu contagiato dal suo aspetto “Human”, quando ancora la breezy doveva uscire – ma è stata solo una scappatella, al tempo mi interessava giocare col computer e data la mancanza di supporto ai gamez (non certo per colpa del pinguino) migrai nuovamente verso il mio piccolo porto inquinato (metaforicamente è ovvio).

    Ora a distanza di molto tempo e con l’uscita del nuovo aborto-collage-scopiazzamento che MS ha il coraggio di chiamare Vista (mio dio riescono sempre ad infossarsi da soli) ho deciso che i tempi erano maturi per prendere la mia strada.

    Sarà perchè avevo già provato Ubuntu o semplicemente perchè sono minimalista ho scelto debian.

    La trovo OTTIMA, è stabile (anche nella versione testing) e per ora l’unica cosa che non riesco a fare è giocare ai giochi che necessitano le DX9.

    C’é però un problema, sembra che oggi come oggi – magari capita solo a me – l’80% degli howto/spiegazioni/recensioni riguardo a pacchetti deb piuttosto che a repository riguardino Ubuntu……quale è il motivo di questa imparità?! Perche se Ubuntu che è una debian-based quasi tutti gli aiuti sono diretti ad Ubuntu (una distro che gia solo per il nome mi ispira un OS per fichetti) e non alla mamma debian?! Perchè i suoni di sistema sono tribali? Per sudo – tra l’altro implementato anche in Debian – ?! I pacchetti sono più stabili o piu aggiornati o disponibili prima che per SID? Non mi pare, mi sembra invece che Ubuntu si una Debian Mascherata con qualche funzionalita in piu e soprattutto (e questo mi fa incazzare tantissimo) HA ANCHE UNA VERSIONE PER CRISTIANI GNAAARGGGHH!!! Dove per esempio al posto di “man” abbiamo “bible” e per installare “wine” usiamo “water”!!!!!!(Scusate lo sfogo non c’è presa in giro peggiore di quella che sponsorizza un dio, soprattutto in un ambiente libero).

    Ma no, nonostante queste premesse Ubuntu è la distro più approcciata (scartando mandriva e derivati) dai niubbi, se posti in un forum quale distro provare ti consigliano Ubuntu e persino chi non conosce Linux se dovesse scegliere solo per sentito dire, beh metto la mano sul fuoco che sceglierà quella…cosa, che si incarna in Ubuntu (ribadisco…che nome del cazzo).

    Scusate per lo sfogo, ma non ce la facevo piu a tenermi.

    Grazie per il tempo.

    Ciauz

  11. Io in genere faccio sempre il moderato, mi ci nascondo dietro ma in realtà la penso come te GNARGHHHHH!

  12. Ubuntu è una manna x il modo dell’informatica… pensate, adesso possiamo dire ad un nuovo utente di iniziare (e rastarci se vorrà) con Ubuntu (si il nome è un po ridicolo, ma è una parola africana) mentre prima, io dicevo: prova linux …. e dopo un po ovviamente consigliavo debian xke le altre distro non hanno molto senso secondo me (è solo un’opinione da ignorante cmq) e di sicuro non potevo dirgli slackware o peggio ancora gentoo …. quindi dopo che l’utente cercava in internet info su debian tornava da me impaurito dicendo: ma vuoi farmi uscire pazzo facendomi istallare un sistema operativo difficilissimo?
    Be … sono punti di vista certo, ma cmq resto dell’idea che debian sia è resterà sempre la migliore soprattutto x la ferrea politica interna che ache se può sembrare conservativa ed estremista di certo fa si che in debian sia incluso solo software affidabile …
    E per dirvela tutta a me debian non sembra difficile, anzi penso sia la più facile da gestire e modificare, nonchè tra le migliori x l’apprendimento del sistema operativo …

  13. per quanto si legga linux e’ e rimane un sistema operativo di una difficolta unica. per quanto si parli male di winzozz , bizzeffe di virus, windows vista un cesso , deframmentazione del disco rigido spesso e continua , e di una facilita’ unica e sola.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...