Microsoft, scusa se sbadigliamo

La notizia che ieri abbiamo accolto senza particolare sorpresa o patemi vari (cfr. “Microsoft come SCO“), ha naturalmente fatto il giro della blogosfera, sortendo reazioni più o meno simili alla mia…

yawn.jpg

Non voglio fare il gradasso, ma l’impressione è di assistere al ripetersi ancora e ancora di una vecchia commedia, di cui tutti conoscono bene personaggi, suggeritori, dietro-le-quinte e soprattutto il finale.


Linus Torvalds ed Eben Mogle, giusto per citarne due “a caso” hanno seccamente catalogato la mossa come FUD¹, e quindi sostanzialmente fatto spallucce. La Linux Foudation invece ha risposto contrattaccando: “difenderemo qualsiasi utente accusato da Microsoft“.

yawning.jpg

Microsoft sta semplicemente perdendo la faccia. Cosa vogliono ottenere? C’è da estorcere qualche contratto ultramiliardario in vista? C’è da minacciare qualche pezzo grosso? Qualche anno fa questo genere di sparate avrebbe sortito ben altro effetto.

o.jpg

C’è qualcuno di voi che non ha ancora sbadigliato? :D

Aggiornamento: come segnalato nella MessageBox (grazie JonathanC!), anche quel simpaticone di Jonathan Schwartz, CEO di Sun, ha dato la sua visione della faccenda, e lo ha fatto con parole semplici e sensate: “fareste meglio ad ascoltare i clienti che minacciate“.


[¹] Fear, Uncertainty and Doubt. Sostanzialmente: vile sabotaggio

68 pensieri su “Microsoft, scusa se sbadigliamo

  1. pure io ho sbadigliato…e poi è sempre bello rispondere con FUD ad ogni mio contatto di msn che usa winzoz quando mi mostra un link sulla news di questi giorni

  2. Io non sono così speranzoso invece…lo scopo non è minacciare noi, ma sabotare importanti contratti commerciali al momento in divenire, coem quello tra Canonical e Dell per la vendita di notebook e desktop con Ubuntu preinstallato. Microsoft vuole andare a colpire questi accordi con la loro tecnica da bravi del 1600, e non è detto che con dopo questo attacco FUD, ad esempio, Dell non riduca il numero di computer con ubuntu preinstallato o non limiti solo ad alcuni paesi la loro vendita, o entrambe le cose.

    E non è neanche detto che non siano pronti ad andare fino in fondo. Hanno paura, sanno che se continua di questo passo rischiano di perdere il semi-monopolio attuale, e penso siano pronti a tutto per proteggerlo – anche scatenare la guerra dei brevetti. Quindi prima di sbadigliare io attendo di vedere quali saranno le reazioni dei pezzi grossi nell’industria…questa sparata non è diretta a noi, ma a loro.

  3. Il sabotaggio lascia il tempo che trova. Hanno paura, sempre più paura. Il monopolio sta finalmente traballando e tentano di spaventare tutti con il solito gioco dei bambini: “avrai anche fatto goal, ma col MIO pallone”. Che poi, tra l’altro, il pallone in realtà è il nostro.

  4. Sbadigliare? Ma no. Faccio prima. Ignoro direttamente queste notizie. Infatti del post che hai scritto tu e che linki in quest’altro, ho letto solo il titolo. Il mio pensiero è stato:

    “uà ma a chi vonne ammurba’?”

    che tradotto vuol dire “uah, ma a chi vogliono annoiare in maniera spropositata rifriggendo l’aria già strafritta?”

    Microsoft ormai non la prendo più seriamente.

  5. Modo patetico di fare concorrenza da parte di m$ , con vista hanno fatto cilecca ed ora visto che stanno perdendo quote di mercato , partner importanti come Dell stanno fornendo alternative e molte istituzioni pubbliche guardano con interessa al mondo open source.
    La soluzione di m$ è di fare la voce grossa , cercando di spaventare eventuali figure interessate a “switchare”.
    Purtroppo c’è ancora gente che crede che il software open non funzioni , che non ci sia ne documentazione ne assistenza ed ora avranno la scusa per dire che si rischia anche da un punto di vista legale.
    Vediamo se m$ ha il coraggio di andare veramente avanti.

  6. Se la violazione ci fosse veramente avrebbe già fatto causa avrebbe già mostrato il codice, in questo modo tutti coloro che vengono reputati colpevoli dovranno pagare grosse penali molti falliranno e la piazza sarebbe nuovamente ms only.
    Invece, non Ms è buona, ci ama, e dice, biricchini che non siete altro, dai pagatemi qualche soldo che non vi faccio causa. Qualcuno ci casca anche perchè una causa con MS (che non ha problemi di spese legali)nessuna la vuole e raccimulano un po di soldi, coi quali ricominciano da capo. Minacciano urlano, si strappano i capelli, e poi offrono una via di uscita “amichevole”. Perchè’ ? perche ms ci ama.

    parabola animale
    Quando un gatto incontra una cane si gonfia, soffia, allunga gli artigli e cammina in punta di zampe, ma sa che in uno scontro avrebbe la peggio.
    Quando un leone incontra una iena nella savana non fa nulla, ma se la iena è a portata gli da una zampata e l’abbatte.

  7. Mah.. come hai detto alla fine di questo articolo.. “farebbero bene ad ascoltare i problemi dei loro clienti”. Personalmente dovrebbero veramente pensare al loro lavoro e guadagnarsi i soldi in maniera lecita, mantenendosi i propri utenti per scelta e non per “costrizione” quello che ammiro del mondo linux e amo profondamente è il fatto della “scelta” cosa che CHIUNQUE sulla blogosfera vorrebbe fare.. Ovviamente questo non è il solo motivo per cui noi tutti scegliamo Linux.. ma questo credo proprio che a Microsoft dia fastidio il fatto che se si potesse tutti scapperebbero il più lontano possibile da lei.

  8. Io invece spero che la causa vada avanti, anzi che qualcuno denunci la microsoft per calunnia. Lo spero perché così potremo scendere nelle piazze (virtuali, ovvio) brandendo cartelloni con su scritto:

    “SHOW US THE CODE!!!”

  9. Noi possiamo sbadigliare, fare spallucce e anche guardare con sguardo torvo e, perché no, patetico il vecchio bill, o chi per lui, che sogghigna tronfio sotto i baffi (che non ha ma che si farà crescere).
    Qual’è la “notizia”?
    Che linux viola brevetti? No.
    che il gigante ha paura? Forse.
    Che il marketing ha trovato una bellissima leva per scoraggiare le aziende? Sicurissimo.
    Tutti noi sappiamo che la maggior parte delle persone non ha voglia di “sbattersi”(milanesismo = lavorare strenuamente) e che alla minima difficoltà in un settore che non conosce molla il colpo.
    quanti di voi dopo il famigerato test dell’alce hanno visto di buon occhio la Mercedes classe A? quanti miliardi di publicità ed informazione ha dovuto pagare la MB per invertire la rotta? (tra parentesi che c**zo me ne frega se non supera un test dell’alce visto che non ne incrocerò mai una?)
    MS ha deciso oggi di fare questo.
    Linux viola qualche brevetto? “mostra il codice che lo si cambia”. che problema c’è?
    nessuno, solo che da adesso qualche buontempone tirerà fuori questa bella notizia ed io azienda, pubblica amministrazione, istituzione, chiesa, bordello legalizzato etc sgranerò gli occhi e con stupore penserò:
    ” non ho capito cosa vuole dirmi, ma non voglio sbattermi”!

  10. E intanto windows lancia un ultimatum a Linux. Gli avvocati sono sul piede di guerra, vittime le presunte violazioni di fantomatici brevetti coperti da copyright. E purtroppo dalle imputazioni anche il signor Kernel ha le mani insanguinate.
    Il popolo pacifista inneggia i ribelli, pretende la loro liberazione, partigiani patriottici sconosciuti ai più. Chissà se le loro forchette sono state veramente comprate al nemico, se i martelli, se il cibo. Ma la resistenza, quella, quella non è stata comprata. È stata alimentata.
    Il silenzio regnerà ancora sovrano sui monti scarsamente fortificati?
    Facile dirlo. Basta dare uno sguardo all’immensa pianura, alle sue armi d’assedio, ai suoi campi minati.
    Si, qualche danno è stato fatto, ma ogni volta che ci si espone… Beh… ogni volta che ci si espone si mostra il sedere.
    Ora urlano silenziosi i colpi di mitraglia.
    Chissà se dopo resterà solo silenzio…

  11. Sembrano azioni di guerriglia “urbana” , anzi, a guardar bene, di “terrorismo”…
    Poi è davvero ridicolo sentir proprio da loro il termine “Guerre di Religione”.

    Serio? Davvero Serissimo??? Darò ai miei clienti motivi e ragioni per abbandonare partners del genere, non è così che si può ragionare ne discutere su un qualsiasi modello, di un qualsiasi tipo…
    C’è un problema? Vediamolo.. Anche in una “camera” giuridica.. vediamolo sto benedetto codice violato!

    Non va bene per un professionista, M$ questo è un altro millennio.. svegliati.

    Aspetto il prossimo che mi parli di Visio…

  12. Servono fatti non parole, caro zio Bill lavora lavora lavora lavora………invece di sparar caz…….

  13. @tutti
    L’unica cosa da tenere ben presente ora, e’ rilanciare dicendo “Avanti tutta piu’ forti di prima”

  14. Perfattamente d’accordo con te felips.
    E soprattutto forse la migliore risposta e’ stata quella di Schwartz.

    Solo una cosa pero’, non mettere piu’ sbadigli come immagini… e’ troppo contagioso… :D

  15. Brrrrrrrrrr che paura!!!
    Ma chissà quanti brevetti Microsoft sto violando con la mia Debian…
    Quasi quasi la disinstallo…

    Ma mi faccia il piacereeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!

  16. Ho già sonno ed ora mi tocca leggere queste notizie sbadigliose.
    Be si è fatto tardi,vado in busta. Buona notte a tutti.

  17. E quante leggi antitrust viola Microsoft!? Tzé… che palle… non ricordo se l’ho letta ieri o, l’altro ieri… ma ormai non hanno più neppure gli occhi per piangere, dopo l’ultima (s)Vista! XD

  18. Vedete il problema è molto semplice, mettiamola così : Microsoft prima di avallare richieste di viloazione dei brevetti deve DIMOSTRARE che anche LEI per prima non ha violato brevetti, e facile fare dichiarazioni su Linux il codice è aperto e visibile da tutti diversamente dal suo che è blindato!

  19. è la loro ultima speranza. Racimolare un po’ di denaro perché sanno che fra poco falliranno. Sono in Vista tempi bui x Bill e soci !!! hehehehe
    rotflastc

  20. m$ sicuramente si attacchera a quei “brevetti” coerenti con FAT, mono e altre stupidate varie :)
    ormai le loro mosse sono prevedibili e direi, noiose.

    tuttavia e’ sempre bene non prendere la questione sottogamba, lo so e’ una noiosissima FUD, ma evitiamo di fare spallucce girando le spalle alla mamma m$… gli daremmo la possibilita di pugnalarci senza colpo ferire

    possiamo restare annoiatamente vigili, come un nonno vigila con nipotino troppo irrequieto.. del resto m$ ha gli anni contati presto sara storia passata
    mi dispiace solo x i programmatori che ci lavorano, spero che troveranno presto un altro impiego

  21. @visik7
    il problema di NOvell e’ che vuol stare con piede su due staffe.
    secondo il mio parere ancora e’ in tempo per salvarsi la faccia. se retrocedesse adesso chiedendo scusa alla comunita credo che NOvell sarebbe perdonata.. certo e’ piu facile a dirsi che a farsi..

  22. gia gia, qualsiasi persona che usa open suse ad esempio si sente un pò frustrata nel confronto con la comunitù ghhghg, la novell può redimersi ancora, intanto un applauso alla red hat :P

  23. Windows… ma in italiano nn vuol dire per caso finestra?
    ahh ho capito… quel SO che ti fa vedere “tutto” dalla finestra
    quel SO he se vuoi cambiare qualcosa fai prima a buttarti dalla finestra
    quel SO che ha la chiusura delle finestre sempre diffettose: entrano spifferi, virus, e quant altro
    quel SO che se vuoi un nuovo prog devi entrare di nascosto (forse un crack) dalla finestra perchè se entri dalla porta principale paghi il biglietto senza consumazione
    quel sistema che viene considerato sicuro che però devi predisporlo di antivirus, antitroian, antispyware e antiwindows stesso (defender). SICURO. bah…

    da wikipedia =>sicurezza:La sicurezza può essere definita come la “conoscenza che l’evoluzione di un sistema non produrrà stati indesiderati”.
    ridordate: “stati indesiderati” mah

    PRG a PAGAMENTO = SICUREZZA (SO WINDOWS)

    forse la matematica non è il forte di WINDOWS

    Speriamo che inventino un virus che elimini tutti i SO WINDOWS e li sostituisca con UBUNTU; sarebbe grandioso

    ciao ciao e scusate per le c….te che ho scritto

  24. Possiamo anche sbadigliare e nascondere la testa sotto la sabbia a mo’ di struzzo, cio’ non toglie che il problema ci sia, e sia serio. Appurato che Linux difficilmente puo’ essere attaccato sul piano tecnico, perche’ tutti sappiamo che e’ il miglior SO del mondo ;), la battaglia si giochera’ sempre piu’ sul campo brevettuale, dove invece il nostro amato pinguino e’ attaccabile da mille direzioni. Se mai un giorno linux fara’ una brutta fine, io credo che sara’ dovuto a questo genere di problemi…
    Sappiamo bene come sviluppare software senza violare alcun brevetto sia come camminare in un campo minato… a mio parere c’e’ sicuramente qualche oscuro brevetto che viene violato dal codice di linux… possiamo sperare che non se ne accorga mai nessuno, ma se il nodo viene al pettine possiamo sbadigliare quanto vogliamo… il detentore del brevetto potrebbe far valere i suoi diritti, e (purtroppo) avrebbe anche ragione.

    Se state ancora sbadigliando, bevetevi un caffe’ :)

  25. @piccia: ma quali sono sti brevetti infranti? A me non sembra che MS sia in grado di dire quali sono. Poi cosa sarebbe brevettato ed infranto? Si fa presto a dire qui e la infrangete la proprietà intellettuale per poi dire che non vuoi fare il cattivo e fare causa. Soprattutto tali brevetti dove sono? In Europa per ora non c’è questo problema quindi sarebbe solo questione del mercato americano no? Se davvero questo problema lo sentono dal punto di vista della proprietà perchè non lo hanno fatto notare quando erano solo 50?
    Queste domande mi portano a sbadigliare per ovvi motivi. Fino a poco tempo fa MS ha puntato sul monopolio mentre adesso mi pare che punti a screditare le alternative, si vede che si è resa conto che tale monopolio non è garantito in eterno. Stiamo a vedere come va ma visto che non si può fare causa con parole vaghe e di comodo a me viene da sbadigliare..

  26. (in seguito si scopri’ che in realta’ Explorer 9 era solo una copia spersonalizzata ad hoc di Firefox, tutto il resto di Win anche, e ‘sto casino e’ solo una copertura per portare la ragione dalla propria parte)
    ;-)

    [fantasia = off]

    [spero]

    fatto sta che la notizia l’hanno riportata anche in RAI a Tg neapolis

  27. @prade: si’, il problema sarebbe principalmente relativo ai paesi in cui il software e’ brevettabile in quanto tale, tra questi paesi ci sono gli USA, che non mi sembrano un mercato cosi’ irrilevante, il giappone e molti altri…
    Riguardo a quali sono i brevetti infranti, io non lo so, tu nemmeno, ma questo basta per dire che non ci sono? Pensaci bene… il solo kernel di linux e’ composto da milioni di linee di codice, e solo negli states ci sono decine di migliaia di brevetti software (circa 40.000 rilasciati solo nel 2006 se non erro), alcuni dei quali coprono cose che usiamo ogni giorno (per fare degli esempi arcinoti, l’algoritmo di compressione LZW, alla base del formato grafico GIF – ormai expired – o quelli relativi al formato mp3). Come fai ad essere sicuro che nessuna di quelle linee di codice violi nessuno di quei brevetti? Beh, un modo ci sarebbe, bisogna fare una ricerca di anteriorita’ brevettuale prima di pubblicare il proprio software. Ricerca che va affidata a specialisti e che generalmente richiede tempo e soprattutto denaro. Tu pensi che anche un solo developer del kernel abbia mai commissionato una ricerca simile per sapere se quello che stava scrivendo era protetto da brevetti? Io dico di no. E’ per questo che, statisticamente, io ritengo MOLTO PROBABILE che il software che usiamo ogni giorno violi uno o piu’ brevetti US. E questo, volenti o nolenti, puo’ cacciarci nei guai (personalmente parlo anche in qualita’ di programmatore :)). Noi possiamo anche ignorare il problema brevetti, ma LORO non lo faranno.
    In risposta alla tua ultima obiezione, ovvero perche’ non l’hanno fatto notare prima, direi che questo e’ un punto assolutamente irrilevante. Il detentore di un brevetto ha tutto il diritto di farlo valere quando gli pare e piace finche’ il brevetto e’ valido. Quando farlo, dipende da mille fattori, e per quanto M$ non mi stia simpatica, in fatto di strategie commerciali credo che non abbiamo nulla da insegnargli… la carta brevetti se la giocheranno quando gli converra’ maggiormente. Per ora abbaiano e basta, in futuro chissa’.

    Questa dello sbadiglio continuo a considerarla una strategia dello struzzo :)

  28. @Lazza
    chissà che programmando programmando nn mi venga la genialità di fare ‘sto benedetto virus.
    Tutti i SO Windows in un sol botto puff… spariti e solo SO operativi open source.
    Che bel sogno sarebbe. :-)

    @Anonimo
    mi hai dato un brutta notizia

  29. @corallo
    come no,non lo sapevate??

    @felipeeeeeeeeeee
    tu conoscevi questo sito la cui scoperta senza le dovute precauzioni ha creato scene di’isteria collettiva in tutto il mondo? :-)

  30. @Anonimo
    Purtoppo nn lo sapevo perchè ormai utilizzo esclusivamente linux e in particolare ubuntu. Quando qualche mio amico mi chiede una mano a sistemargli il pc, mi viene il vomito perchè devo sempre a che fare con winzoz.
    Ma che esistesse un prog del genere mi fa anche peggio.

    Vi invio inoltre il link che parla sempre dello stesso argomento:
    “Linux viola 283 brevetti, non 228”

    http://it.theinquirer.net/2007/05/linux_viola_283_brevetti_non_2.html

    ciao ciao

  31. @ corallo
    capita pure a me, hanno il pc infestato di ogni porcheria e piangono… ma ormai hanno quasi smesso, mi rifiuto di fare assistenza gratis a MS, dico “boh? sai che non mi ricordo + come si fa? ormai sono un paio d’anni che non cipollo Win, se vuoi ti metto su quello che uso io che non ha questi problemi” poi li lascio andare a farsi spennare dal negozio sotto casa…
    Hai voluto Windows? Mo’ pedala!

  32. @Piccia, hai ragione anche tu infatti non sostengo che sia sicuro che non ci sono. Quello che voglio dire è che se io vengo ad accusarti di aver fatto una cosa che non si fa dopo devo anche dire cosa avresti fatto, dove e come. Finora io ho sentito uno che dice “mi copiate tutto quello che faccio” senza dire cosa, come e dove. Quando è venuta ora di dirlo ha detto “ma io non sono cattivo, mica voglio avviare cause.. Io voglio solo che ci mettiamo d’accordo”. A questo punto mi viene in mente il patto con novell, il tentativo con red hat e penso che sia tutta una manovra. Quando sei potente se spari cazzate hanno un peso significativo lo stesso al punto che a loro conviene dirle solo che io sbadiglio. Nessuno sa quali sono i brevetti e le risposte che ha ricevuto (e che ho letto prima di sbadigliare) sono state tutte uguali ovvero “ma va a quel paese”. Se un giorno sarà provato che il mio sistema viola i brevetti allora vorrò che si adegui alle normative ma fino ad allora sbadiglierò ogni volta che sento parole fini a se stesse e mai seguite da azioni.

    @Fabio: fai gran bene, dovrò cominciare anche io.

  33. @prade “Quando sei potente se spari cazzate hanno un peso significativo lo stesso al punto che a loro conviene”

    beh in Italia ce ne sono molti che sparano cazzate (vedi qualche politico) e altri se le bevono (aimè molti di noi)

    @fabio
    Io ormai cerco di convertirli al mondo linux, qualcuno mi ha creduto ed è rimasto pienamente soddisfatto. Sarà dura che ritornino indietro. E quanto mi chiedono qualche consiglio ho almeno la soddisfazione che ho a che fare con SO Linux (di solito Ubuntu). Per i “winzozzisti” ormai qualcuno sta iniziando ad andare a farsi spennare dal negozio di informatica di turno perchè ormai quando mi chiedono aiuto, io consiglio sempre di installarsi Ubuntu e niente più.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...