Enlightenment 0.17 ora supporta le icone sul Desktop [repo]

Sapete che non sono molto convinto dell’efficacia del modello di sviluppo isolazionista scelto per portare avanti il progetto Enlightenment, eppure ecco una novità interessante:

e17icons.png
Clicca l’immagine per visualizzare l’intero Desktop, su Deviant Art

Il supporto alle icone sul desktop. Non è assolutamente niente di nemmeno lontanamente originale, quasi tutti gli altri desktop manager per tutti i sistemi operativi moderni offrono questa funzionalità. Questa piccolezza però riporta in alto la mia curiosità nei confronti di Enlightenment, tanto da tornare ad installarlo…


La cosa che mi fa piacere di questa novità è che a quanto sembra sono supportati i file .desktop rispondenti alle specifiche di freedesktop (quindi niente più mostruose .eap). Potrebbe essere un indizio della fine della chiusura degli sviluppatori di “E” nei confronti del resto della comunità?

e17.jpg

Enlightenment è sempre un progetto molto interessante, anche se rimasto anni luce indietro rispetto a GNOME e KDE, alternative che qualche anno fa erano ben paragonabili ma che adesso offrono davvero molto di più. Se questa piccola mossa strategica significa un po’ di apertura, faccio i miei migliori auguri al progetto!

Se volete installare Enlightenment 0.17 cvs sulla vostra Ubuntu Feisty vi basta seguire istruzioni analoghe a quelle che vi avevo fornito nel post “Enlightenment 0.17 per Ubuntu Edgy + repository + polemica“, basta effettuare gli ovvi cambiamenti al nome della distribuzione. Ecco le linee da aggiungere al vostro /etc/apt/sources.list:

deb http://edevelop.org/pkg-e/ubuntu feisty e17

Ecco qui la chiave per autenticare il repo, bisogna scaricarla e aggiungerla alle chiavi di APT, così:

$: wget http://lut1n.ifrance.com/repo_key.asc
$: sudo apt-key add repo_key.asc

Una volta compiuta questa operazione non ci resta che installare il tutto con i classici comandi:

$: sudo apt-get update
$: sudo apt-get install e17

Potete anche installare qualche applicazione molto “illuminata” tipo eclair, un lettore video abbastanza in tono con il resto del Desktop:

eclair.png

Sappiate che – ovviamente – nella versione di Enlightenment contenuta in questi pacchetti non troverete subito il supporto alle icone sul desktop descritto in apertura, ma il repository sembra mantenuto bene e immagino che integreranno tutte le novità man mano che spuntano.

Buona illuminazione a tutti :)

34 pensieri su “Enlightenment 0.17 ora supporta le icone sul Desktop [repo]

  1. caro buon vecchio “e”…sembrava dovessi spaccarli tutti… invece ti sei fossilizzato… speriamo questa sia seriemente una bella spinta per farlo ripartire..a suo tempo era un desktop manager ben promettente..e usava pochissime risorse..ma poi gnomi e draki sono sopravvissuti e ora la battaglia vede solo questi due accerrimi nemici fronteggiarsi…

    bel lavoro cmq, e in bocca al lupo al team di “e” !

  2. @pollycoke: questa è la prima volta che non concordo con quello che scrivi, riporto fedelmente due tue frasi.
    [quote]
    Il supporto alle icone sul desktop. […] quasi tutti gli altri desktop manager per tutti i sistemi operativi moderni offrono questa funzionalità.
    [/quote]

    [quote]
    Enlightenment è sempre un progetto molto interessante, anche se rimasto anni luce indietro rispetto a GNOME e KDE
    [/quote]

    Enlightenment non è ‘indietro anni luce’ rispetto a Gnome e KDE: Enlightenment è un Window Manager, Gnome e KDE sono due desktop environment…. sono 2 cose differenti…

  3. Volevo scaricare Elive, ma è abbastanza complicato se non si è disposti a donare soldi…

    Sapete altri modi per ottenere questa distro?

  4. @luca: risulta anche a me che ELive sia scaricabile solo su donazione (che però in quanto tale resta libera nell’importo). Se non sbaglio però le vecchie versioni sono libere… ma non son sicuro.

    Per tutti: dato che per motivi che mi rimangono tutt’ora oscuri sia avant (sigh…sob…) che il kiba-dock non mi funzionano, e che la dock di gdesklets non mi aggrada per niente, volevo quasi testare engage dai repo di E17. qualcuno l’ha testata e mi sa dare qualche commento?

  5. Tengo d’occhio e17 da un sacco di tempo…non vedo l’ora che rilascino qualcosa di veramente usabile!!
    Sono d’accordo con NonSoloGuide aggiungo che l’alternativa e17 a GNOME e’ sempre piu’ allettante…staremo a vedere…

  6. @NonSoloGuide:
    @montoya:
    @anansi:
    Window Manager = gestore delle finestre (minimizza, chiudi, sposta, bla bla bla)
    Desktop Manager = gestore del desktop (desktop, file manager, applicazioni, configurazione, bla bla bla)

    A parte la pedanteria inutile della distinzione tra la definizione di WM e DE *in questo caso* (potrei capirlo se si trattasse di BlackBox, non di E)… poi riaffermo che E17 non è un semplice WM come poteva essere E16. E17 è stato “ripresentato” dagli stessi sviluppatori come “Desktop Shell“, nome che significa tutto e niente (nome scelto per motivi di “marketing casalingo”, più che altro), ma certamente non è più un semplice WM.

    Un semplice WM gestisce le finestre e basta (esempio: Metacity è il WM di GNOME). E17 ha un gestore di finestre, un gestore del desktop, un gestore dei login (entrance, molto bello), vari file manager mezzo falliti, un clone del dock/taskbar molto interessante, vari moduli e applet, un sistema di configurazione, una suite di applicazioni per vari scopi come ad esempio un lettore multimediale (eclair, fichissimo) e molto altro.

    Non fate i pedanti con me ;)

    @simo:
    Se gli sviluppatori chiedono una donazione non mi sembra corretto aggirare la cosa con un torrent: si dona o si passa oltre :)

  7. e17 lo uso spesso sul “portatile” (un PII 233). E’ molto snello e confortevole. Un bellissimo progetto, anche se come dici tu felipe, non condivido a pieno il loro modo di lavorare. Resta comunque uno dei più bei desktop manager e soprattutto uno dei + leggeri rapportandolo alla sua bellezza. Chissà se un giorno sarà una valida alternativa per il mio desk. Per ora ha la supremazia la grande K.
    Mandi

    Zidagar

  8. raga, per scaricare elive basta andare su distrowatch (http://distrowatch.com/?newsid=04206), li trovate un link funzionante, attualmente l’ultima è la 0.6.8, instabile…
    Però, pensavo, se la sony ha scelto enlightment per la sua versione di linux per ps3, mi sa che ci saranno un pò di sviluppatori a lavorare attivamente su e17, il suo sviluppo dovrebbe subire una bella accelerata!

  9. era tempo che ero curioso di provare e17, ora finalmente l’ho installato senza difficoltà, ma giocando coi temi e provando a mettere su il tema milk, non riesco a selezionare le icone tipo quelle della lista dei temi (ad esempio), schiacciandoci col destro non si selezionano (manco col sinistro), né partono le icone della dockbar. Ho anche provato a selezionarle con la tastiera coi vari tab eccetera, ma nulla. In sostanza mi basterebbe tornare al tema di base, ma non riesco a selezionarlo. Ho anche provato a rimuovere completamente i pacchetti, ma qualche file di configurazione rimane nonsodove. Qualche idea? grazie ciao a tutti

  10. elive di sviluppo (ma cmq funzionante e stabile) è scricabile gratuitamente dal sito di elive
    la versione stabile è a pagamento, ma è vecchia e non credo che ne valga la pena

  11. @ il guccino
    è vero ho avuto anche il il tuo problema utilizzando un paio di temi
    quello che ho fatto è stato disinstallare dal gestore dei pacchetti il tema che selezionato così riavviando torna il tema di default

  12. @Track21: ho visto uno screenshot della ps3, ecco cos’era quell’aria familiare!!!

    A parte tutto, ho usato e17 per edgy, e mi è piaciuto molto (tanto che stavo scrivendo un supporto ad iDesk), poi però ho messo feisty per dei test e me la sono tenuta ;)

  13. @Felipe && @simo
    “Se gli sviluppatori chiedono una donazione non mi sembra corretto aggirare la cosa con un torrent: si dona o si passa oltre :)”
    inutile nascondere che quelli di Elive premono per la donazione, ma lasciano aperto un mirror (dicono particolarmente lento – a me non va proprio) per chi come me ha gli squali nelle tasche ;)

    Non so…la donazione sembra agognata ma non necessaria…cmq io ho seguito la prassi che indicano loro sul sito (aka contattare il loro boss)… se vi interessa vi tengo aggiornati…

    cmq confermo…le versioni di sviluppo sono liberamente scaricabili

  14. @ilGuccino
    il tema Milk non è aggiornato da un po’, da dove lo hai preso? non supporta gli ultimi cambiamenti (e17 rimane un progetto in fase di sviluppo e quindi subisce un sacco di modifiche), l’unica è togliere il tema (magari con enlightenment_remote da linea di comando) e usare il tema di default

    @orchideo
    la specifica per una tray bar della freedesktop è poco chiara e non ancora completa, visto che e17 rispetta fedelemente gli standard aspettano che questa specifica venga completata prima di implementare

    @luca
    Elive la puoi scaricare liberamente (anche dai torrent) senza donare un soldo, solo che il download senza donazione va un po’ più lento dell’altro .. è il modo del progetto elive per sopravvivere, non vogliategliene a male.

    Poi volevo aggiungere che engage non viene più sviluppato da un bel po’ di tempo, ora c’è itask per chi volesse provare il modulo (trovate una spiegazione su come installarlo qui), c’è un file manager attualmente sviluppato (efm) integrato dentro e17 stesso, è in effetti un file manager “strano”, ma segue tutte le linee guida di e17, è anche vero che molti progetti (applicazioni) sono state abbandonate e messe da parte, ma non è tutta colpa del team di sviluppatori di e17! erano applicazioni esterne, loro lavorano sulle EFL (le librerie grafiche) e e17 il WM\DE\DS stesso.

    Le EFL (Enlightenment FoundationLibrary) richiedono molto lavoro agli sviluppatori, stanno scrivendole da zero accettando consigli e commenti in una devel ml molto viva, consigli soprattutto per alleggerirle e renderle portabili su dispositivi embedded (anche per questo e17 è finito sulla ps3)

    @felipe
    cosa intendi per “rimasto indietro” rispetto a gnome e kde? secondo me semplicemente ha preso un’altra strada, una strada che a me personalemente piace, visto che lo uso su tutti i miei pc principali.

    nel tuo spiegare perché e17 non è più un semplice WM ti dimentichi che molte delle applicazioni che citi sono “solo” moduli esterni a e17 stesso, il “segreto” della Desktop Shell è proprio questo, ti da una “linea di comando” grafica con alcune funzioni veramente basilari: gestire le finestre e la configurazione, e poi è possibile caricare tutto quello che ti viene in mente ed è stato sviluppato dove più ti aggrada, provo con un esempio .. abbiamo una stanza vuota, possiamo montare delle mensole e metterci sopra i nostri libri (le barre per le applicazioni), aprire le finestre (questo si capisce), personalizzarla in ogni singolo aspetto.
    Sono in pratica riusciti a separare la parte di visualizzazione dalla parte di programmazione, in modo che i programmatori possano programmare veramente e i grafici fare il loro lavoro in santa pace senza dover sottostare ad alcuna regola (per questo su deviantart fioriscono temi per e17)

    spero di non essermi dilungato troppo ed essere stato abbastanza chiaro.

  15. @furester:
    Sei stato chiarissimo e ho molto apprezzato la passione che traspare dalle tue parole :)

    Rimasto indietro per me significa che E17:

    * Ha un team di sviluppatori costituito da gente indubbiamente in gamba e con un modo di condurre lo sviluppo sinceramente molto affascinante, diciamo che sono degli artisti delle interfacce e dei creatori di bellezza. Peccato che si siano volontariamente isolati in una cerchia ermetica e sdegnosa, e in mezzo a varie polemiche.
    * È in via di sviluppo da molti anni e non si è ancora riusciti ad avere qualcosa di concreto. Mentre GNOME e KDE sono lanciati alla conquista del dekstop e XFCE segue a breve distanza, E langue. Non discuto se ciò sia giusto o sbagliato (anzi personalmente mi piace come idea), ma sono comunque rimasti indietro.
    * Ha perso molti utenti (me compreso) per questa idea che un giorno o l’altro capiranno esattamente come fare tutto alla perfezione… senza notare che quando questo accadrà gli altri saranno già avanti perché hanno seguito le evoluzioni sul campo
    * Ha smesso di innovare. Oltre ai temi e a qualche trovata luccicosa, E17 usa gli stessissimi elementi di E16 e di decine di altri WM/DE che dieci anni fa si comportavano in quello stesso modo.
    * Ha volontariamente perso il treno di AIGLX/Xgl/Compiz/OpenGL e bla bla bla sul desktop. Ricordo ancora una sparata di Rasterman che si è pubblicamente offeso perché Luminocity (poi largamente confluito in Compiz, almeno come idee) non usava il codice di E17, codice di lì a poco riscritto da zero, ovviamente :)

    Se non si fosse ancora capito, sono un ex utente di E, giusto un po’ deluso :)

  16. @Felipe
    […] Enlightenment è sempre un progetto molto interessante, anche se rimasto anni luce indietro rispetto a GNOME e KDE, alternative che qualche anno fa erano ben paragonabili ma che adesso offrono davvero molto di più.[…]

    Il bello di Enlightenment e’ che tutto il sistema e’ l’impronta stilistica di Raster. Tutto e’ fatto in modo da essere in armonia con le altre parti. E nonostante l’avvento di Compiz, Tracker etc etc, a Gnome e KDE certe volte questo aspetto di armonia manca. (soprattutto a Kde devo ammettere ^__^)…

  17. @Felipe
    OK. Leggere i commenti prima di scrivere ^_^”’ ho notato ora la risposta a “furester” (di cui condivido in parte le idee) anche se il fatto dell’armonia tra le parti resta.

  18. IO sono totalmente daccordo con felipe sul fatto che oramai E è anni luce rispetto agli altri DE…
    Sarà anche vero che il modello di sviluppo ha indubbiamente portato dei lati positivi, ma è anche vero che alla fine di davvero aperto in questo DE rimane poco o nulla! ( idee in primis! )

  19. @ Marcello Cannarsa

    Hai delle icone sul desktop??? O quantomeno dei file nella cartella desktop???

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...