Incredibile: GNOME sorpassa KDE?

KDE è stato da sempre il desktop libero più diffuso e più famoso, oltre ad essere il più anziano tra i “grandi concorrenti”. Ogni sondaggio, premio, statistica ha sempre dato KDE come il più diffuso tra i due ambienti grafici… fino ad oggi:

2007-desktops-sm.jpg
Per la prima volta in assoluto, GNOME supera KDE

Come vedete nell’immagine qui sopra, adesso le cose potrebbero cambiare. In maniera del tutto inaspettata per alcuni, o perfettamente prevedibile per altri, GNOME potrebbe essere il prossimo “desktop libero più usato”. Il risultato è incredibile per molti, me compreso.

NB: questo post si basa su dati provenienti da sondaggi e statistiche, quindi nonostante possa dare una indicazione di massima dell’attuale tendenza, non fa riferimneto a dati scientificamente attendibili. Avvisati :)

Ricordate quando ho presentato qualche dato simile in passato? I post “I vincitori del “LinuxQuestions.org Members Choice Award” 2006” e soprattutto “Il paradosso degli “Editor’s Choice”” riportavano l’interrogativo di come poteva presentarsi una situazione in cui il desktop più famoso fosse KDE nonostante la principale distribuzione fosse Ubuntu, cosa confermata anche da questo ennesimo sondaggio:

2007-distributions-sm.jpg
Il grafico è un po’ ambiguo… infatti non si distingue tra Ubuntu e Kubuntu

Beh, adesso forse l’anomalia non sussiste più, visto che i due risultati si accordano e si “giustificano” a vicenda. La distribuzione più usata viene rilasciata con GNOME come DE predefinito, quindi GNOME è più usato del DE concorrente. Sembra abbastanza logico, ma con questo non voglio assolutamente insinuare che GNOME sia passato in vantaggio grazie ad Ubuntu, perché ovviamente non è così semplice.

Anche se… ehi ma in effetti io sono passato a GNOME grazie ad Ubuntu! (felipe, 2007)

Considerazioni a parte, vi ricordo il “Nota Bene” di poco sopra: sono dati statistici non troppo attendibili. Ma a questo punto mi aspetto la risposta di KDE4 e soprattutto, pur da utente GNOME, mi chiedo speranz-fiducioso: vedremo una buona distribuzione di riferimento per KDE? Scartata personalmente OpenSUSE per motivi che vanno oltre i fatti puramente tecnici (non mi trovo a mio agio con gli RPM), cosa resta?

Spero che Kubuntu possa ottenere più attenzione, ma non vi nascondo che guardo anche al vecchio amore Debian… magari con un pollyrepo ad hoc? ;)

78 pensieri su “Incredibile: GNOME sorpassa KDE?

  1. in effetti le cose nn tornavano ma anche tanti che parlano di ubuntu in generale poi hanno kubuntu

  2. Beh, una piccola parte di “conversioni” a GNOME penso sia dovuta a Pollycoke, in fondo. Un pezzettino piccolino di quel grafico è merito anche tuo!
    W GNOME!

  3. Sconcertante Gnome che supera KDE, però sarei curioso di vedere in quel 14% che usa Debian e derivati, quanti usano Debian e basta e quante le derivate come Knoppix, Sidux, Mepis ecc…

    Possibile che Debian “pura” abbia più utenti di Fedora?!?!?

  4. secondo me, come è vero che la gente utilizza internet explorer perché non ha voglia/non sa che esiste firefox, la gente rimane in gnome perché non ha voglia (nn sa è più difficile) di installare un altro desktop.

    PS con questo intervento non voglio dire che KDE sia meglio di GNOME, ma voglio dire che firefox è meglio di internet explorer :D

  5. Gnome è avanti solo perché è usato dalla distro più diffusa. Molti ubuntu user novelli non sanno nemmeno che KDE esiste.

    Rispetto Gnome per molti aspetti e gradisco il suo approccio al desktop, ma per me KDE è e rimarrà il desktop per eccellenza.

  6. Non voglio fare il saputello ma per me non è certo una sorpresa e mi stupisco che felipe si sia stupito :) (bel giochetto di parole)

    E’ da GNOME 2.8 che lo gnomo ha acquisito sempre più popolarità : da internet ai giornali fino ad arrivare alle riviste specializzate. Una popolarità crescente che ha conseguentemente portato a una crescita delle installazioni e della diffusione. Ubuntu ha fatto la sua parte (una grossa parte), questo è innegabile. Ma anche altre distribuzioni come SuSE (che è passata da KDE a GNOME come DE di default) hanno dato una grossa mano alla diffusione di GNOME, che ora senza stupore supera KDE, ma già da un po secondo me..non certo dalla stesura di questa statistica..

    Sostengo GNOME da anni, quando in molti non sapevano nemmeno cosa fosse e sono molto fiero di questo risultato.

    Go GNOME !!

    PS : Ora KDE 4 dovrà perforza stupire tutti..

  7. KDE ha un approccio troppo winzozz anche se come completezza e’ sempre la migliore. Nonostante cio’ mi tengo la mia bella gnome con la barra a sinistra e aspetto la 2.20 rinnovata dal grande Cimi

  8. Secondo me i dati no coincidevano perché nel conto si deve mettere la sommatoria di tutte le altre distribuzioni messe insieme che in un dato momento installavano di default o Gnome o KDE. Mi ricordo che ad esempio la OpenSuse mi sembra la 10.1 installava o meglio era selezionato di default Gnome mentre le altre volte era KDE.
    Comunque devo dire che Gnome ha fatto dei passi importanti nelle ultime release e secondo me è anche merito di Gnome stesso.

  9. >Ma anche altre distribuzioni come SuSE (che è passata da KDE a GNOME come DE >di default)

    Ma questa è stata secondo me è la causa principale, tutta colpa di Novell!!!
    Ma come si fa a mettere Gnome di default su Suse, usava Kde da anni e ha Yast uno dei tool + potenti per la configurazione del sistema scritto tutto con le QT.

  10. se solo la gente avesse voglia di leggere l’handbook mentre installa gentoo…poi vai a dormire e ti svegli con kde…eh eh!
    Complimenti a Gnome! Un po’ di sana competizione per attirare il maggior numero di utenti non può che far migliorare entrambi i prodotti, e magari anche gli altri (io ogni tanto una sbirciatina a E17 la do…)!!!

  11. Io ho da pochissimo ho scoperto una certa distribuzione, basata su Gentoo (da cui trae flessibilità e stabilità) ma facilissima da installare/configurare. Non è certo il simbolo più adatto per il software libero (driver Ati/nVidia preinstallati ad esempio), ma tra i pro annovera il fatto di essere una distro tutta italiana, l’autoconfig di X.org al primo boot (se l’utente acconsente) e molte altre chicche. Ovviamente sto parlando di Sabayon, che guarda caso usa KDE. :)

  12. Bhè effetivamente con ubuntu sono passato anche io a Gnome e evo dire che mi trovo egregiamente..

    complimenti a gnome , questo significa che si lavora e che la competizione ha fatto il suo effetto positivo… ora speriamo che l’anno prossimo kde ri superi gnome grazie a kde4….

    l’universo linux è in fermento.. non può che essere una buona notizia

  13. Ho sempre usato gnome, ho provato KDE ma non mi ci sono mai trovato bene anche se per quanto ne so io, KDE ha molte chicche che Gnome non ha, però non riesco a cambiare, non c’è verso.

  14. Ho cominciato ad usare in aprile ubuntu..dopo vari casini a livello grafico go deciso di passare a kde ricominciando una nuova vita in qualche modo..ma gnome mi mancava go scoperto quanto bello sia personizzarlo. è quello che si merita in fin dei conti. complimenti per il blog..molto + utile e chiaro di indirizzi blasonati..

  15. Trovo Kde molto confortevole e bello, oltre ad essere estremamente funzionale (anche se certe volte un po’ “incasinato” e non pulito come lo gnomo). Gnome mi piace molto, ma Kde è stato il mio primo DE, mi ci sono trovato bene e mi ci trovo ancora bene. Lo gnometto ha le sue belle chiecche, ogni tanto ci faccio una scapatina ma Kde è il predefinito.
    I dati che hai mostrato, e come hai detto, sono molto indicativi e magari non rispecchiano una situazione del tutto reale, ma sono sicuro che sono abbastanza vicini. L’avvento di Ubuntu ha portato molti utenti, che utilizzando Ubuntu, hanno iniziato ad utilizzare in automatico anche Gnome, vista la sua integrazione come DE di default.
    Secondo me è il fattore primario, e credo sia anche una bella spinta al team di Gnome verso una competitività maggiore con kde (…sarà dura competere con kde4 e le qt4…ma si vedrà, sono fiducioso sul team di gnomi ;)

    Insomma, in questi tempi ho notato parecchi miglioramenti in Gnome…speriamo continuino così, magari chi lo sa, passerò anche io allo gnomo un giorno o l’altro…

    @felipe, quasi dimenticavo…il tuo vecchio amore è sempre li che ti aspetta! Chi lo sa, magari abbandonerai Ubuntu per tornare dalla mammina o almeno come secondo OS, dai ;)

  16. Io passando Ubuntu in giro ho convertito gli amichetti miei irriducibili di KDE che mi hanno introdotto a Linux :|
    Ho persino mezzo convertito gente che usa Slackware.
    Shocking!

  17. Caro felipe, io sto aspettando la bella KDE distro MEPIS 7.
    Anch’io sono stato deluso dalla 6.5, ma ho fiducia nella futura perché mi ha funzionato al primo colpo tutto con la 6.0.
    Se vuoi una bella implementazione di KDE…

  18. Non posso e soprattutto non voglio dire niente per ora, ma ho fonti autorevoli, e pare che in questo sondaggio siano successe cose a livello di ultime elezioni politiche.
    Sconosciuto il movente, anche perché l’importanza di un sondaggio del genere è molto relativa, ma si investiga, in farò sapere di più più avanti….
    Che siano successe cose non troppo pulite purtroppo non è una possibilità molto remota.

  19. kde non è immediato, sono il primo a dirlo, tuttavia io penso che opportunamente configurato sia il *miglior* DE per i sistemi *nix (anche se con l’indipendenza di kde4 da X sarà possibile utilizzare indifferentemente qualsiasi window manager). Il mio giudizio (di programmatore prima che di utilizzatore) risente molto anche della “mia” innata voglia di poter scegliere: kde è poco immediato prevalentemente per la smisurata quantità di personalizzazioni possibili (neanche lontanamente paragonabili alle possibilità offerte da Gnome)!! [provare ad aprire kcontrol se non ci credete]
    poi, tra i motivi che hanno condizionato maggiormente la mia scelta c’è di sicuro l’ottima gestione della comunicazione inter-processi garantita dal dcop server!! altro motivo da non sottovalutare è la possibilità di utilizzare le librerie grafiche qt (e quindi look & feel del DE in esecuzione) anche da java (progetto jambi)!
    ovvio: chiunque risponderebbe alla domanda “che cosa deve avere un ottimo DE?” in modo diverso! quindi non sarà ma possibile una risposta binaria (1 o 0) ;-)
    Tuttavia, IMHO, le qt spaccano davvero (in 2 righe di codice puoi avere una textarea che interpreta HTML con immagini PNG) e se la gestione dei menù non è proprio eccelsa, bastano 2 click per personalizzarla!
    voi cosa pensate? cosa è più importante? i menù? le tante o poche opzioni? la portabilità? la facilità di utilizzo? la facilità di programmazione?
    rispondete a queste domande e avrete il vostro DE!
    Un saluto a tutti

    PS: io non conosco il mondo GTK+, magari molte cose sono cambiate dalla mia ultima visita.. sapete se alcune delle funzioni sopra elencate sono entrate nel patrimonio delle librerie Gimp?

  20. kde-addicted, si, anche con le GTK e’ possibile avere una buona integrazione a livetto di widget per le applicazioni scritte in Java. Anche per quanto riguarda il widget html con le GTK puoi usare gtkmozembed/gtkhtml/webkit-tra-poco-anche-per-noi e con due righe avere la tua paginetta html pronta (non ho verificato il numero effettivo di righe di codice da scrivere, ma non sono molte di piu’). Per dcop poi, beh, magari funzionava bene, pero’ l’hanno abbandonato in KDE4, no?

  21. Io ho usato kde molto tempo fa. Lo installai con la prima distribuzione che installai (redhat 6). Siccome mi trovavo bene non ho mai più smesso di usarlo fin quando non passai a gentoo (distro che uso attualmente). Decisi di compilare sia Gnome che Kde e provare per la prima volta gnome.

    Dopo una settimana di utilizzo disinstallai kde e tutti i suoi componenti. ;)

  22. kde4 ancora non ho potuto provarlo :-( ho letto qualche news ma non ho ancora iniziato a giocarci! dcop pare verrà sostituito da Dbus, così saremo tutti starndardizzati da freedesktop.org per le comunicazioni. per il discorso librerie: le qt sono uniche e le possiedi o non le possiedi! personalmente mi sento più sicuro che non utilizzare gtkmozembed/gtkhtml…. le dipendenze possono essere tuttora un problema non da poco! ripeto poi, è difficile da spiegare, ma ho trovato, personalmente, molta più “accoglienza” in kde: assistant e designer non avevano controparti! il mondo cambia in fretta (e per questo sono curioso di sentire cosa ne pensate voi), magari alla prossima GUI farò un pensierino alle gtk (almeno per togliermi la curiosità) ma invito anche voi a provare le qt: dal punto di vista dello sviluppo mi sono davvero sentito “coccolato”! dopo poche classi già iniziavo ad intuire il nome dei metodi… che magicamente esistevano davvero ;-) [con quanta avevi tutta la documentazione di html+js+php+.. in locale e integrata nell’editor]
    sono tutte piccolezze ma per me sono tuttora quello che fa la differenza…
    saluti a tutti

  23. kde-addicted,
    per quanto riguarda le librerie (una per KDE, 1000 per GNOME) e’ semplicemente una questione di scelte. Anziche’ una libreria unica enorme, tante piccole librerie piu’ piccole con nomi diversi. Forse una volta era un problema, ma con le distro di oggi e i loro sistemi di gestione dei pacchetti non c’e’ alcuna difficolta’ in questo senso e anzi, io preferisco la scelta di GNOME, la considero piu’ nello stile di Unix :). Il Qt Designer una volta l’ho provato ed e’ stato un mezzo disastro, non ero abituato alla sua interfaccia e al concetto di molle (rosse e blu, se non ricordo male…) mentre con Glade (la controparte per GTK) in due secondi disegno la GUI. Per te sara’ magari vero il contrario, e’ solo questione di abitudine. Poi io preferisco sviluppare usando Emacs (con qualche estensione in lisp) + DevHelp, piuttosto che avere un unico IDE tutto integrato, ma anche qui e’ solo abitudine. Comunque non penso che provare le Qt una volta (o tu le GTK) mi fara’ cambiare idea, ognuno e’ troppo abituato al suo modo di lavorare, e ci si troverebbe inevitabilmente spaesati…

  24. A me pare un risultato scontato, la serie 3.x di kde e’ “trascurata” da un bel po di tempo, la maggior parte degli sforzi degli sviluppatori (e perche’ no, pure del marketing) sono indirizzati verso kde4. Ma kde4 e’ lontano, mentre kde 3.x non ha speranze di alcuna crescita. Direi che cio’ scoraggia un po di gente.
    Tutti i miglioramenti di kde, di kpf, di koffice, di amarok, etc etc, son tutti rimandati verso fine Ottobre ed oltre ……

    Un prezzo da pagare per avere un ambiente amichevole per chi realizza applicazioni, nella speranza che kde4 acquisti maggiore appeal fra programmatori ed aziende a dispetto della licenza delle QT. Gia’, perche’ l’unico appeal delle gtk e’ la licenza lgpl.

  25. non so… d’accordo che più librerie è in stile unix, ma quando si tratta di compilazione sono un po’ delicato! nella mia gentoo vedo spesso file di configurazione cambiare di versione in versione.. figuriamoci poi se hai un programma compilato con versione X.Y e uno con Y.X…. questo è uno dei pochissimi casi in cui ho veramente apprezzato il metodo “multics” ;-)
    per il resto, non si finisce mai di imparare.. e secondo me un giudizio obiettivo conoscendo entrambe le metodologie di sviluppo è possibile (solo serve forse molta più pazienza di quanta ne abbia io oggi) ma ciò non toglie che sarei curioso di vedere un’analisi oggettiva di paragone tra, non solo librerie, ma anche scelte implementative piuttosto che design pattern….
    ok forse ho sognato troppo.. tanto vale farlo davvero!
    è stato un piacere! :-)

    [PS: se non si era capito il nick era semi-ironico ;-) ]

  26. tempo al tempo, i due desktop si rincorreranno. La mia personale statistica indica 4 amici con kde (su opensuse, gentoo, kubuntu e slackware) e 2 amici con gnome (io ubuntu, e un altro debian).

    Chi ragiona con storie tipo “chi installa ubuntu non sa che si può installare anche kde” sbaglia: per me chi usa ubuntu è comunque uno che usa linux, che ha l’anima dello smanettone e se ha la possibilità di fare qualcosa, la fa.

  27. secondo me è sbagliato il discorso che gnome è più diffuso perchè gli utenti non conoscono kde. Gli utenti sono molto meno stupidi di quanto si creda. Personalmente gnome mi da una sensazione di pulizia e di eleganza, kde al contrario mi sembra caotico, e con tante applicazioni buttate lì nel menù che fanno la stessa cosa.
    In molte distro poi sono impacchettate assieme, quindi non le puoi nemmeno disinstallare, puoi solo toglierle dal menù, e così ti ritrovi con 3 edit di testo, 4 di questo…3 di quello….. menù chilometrici per poche tipologie di applicazioni.
    Non so ma mi da un senso di disordine, poi non sopporto tutti i nomi delle app con le K davanti.
    Va bhè, saranno argomentazioni stupide, ma io a casa col pc non ci lavoro , quindi lo uso solo per deliziarmi qualche mezzoretta. Speriamo che kde4 sia meno caotico.

  28. Anche io sono del parere che Gnome sia più usato perchè Ubuntu è la distro più diffusa…
    mette tristezza vedere quanto è indietro Kubuntu rispetto ad Ubuntu :(

  29. Ho due computer: su uno c’è Ubuntu, sull’altro Kubuntu. Preferisco Kubuntu, c’è niente da fare.

  30. Ehilala’

    Dunque, il sorpasso di GNOME è avvenuto a fine 2004, quando tutte le principali distro lo hanno scelto come ambiente “principale”.

    I risultati, naturalmente, si manifestano oggi, a qualche anno di distanza, il tempo necessario per l’ “aggiornamento” dell’utenza.

    Io penso che la percentuale di GNOME sia perfino maggiore di quella evidenziata nel grafico: ai sondaggi rispondono gli utenti “avanzati”, coloro che hanno provato e scelto, ma c’e’ un numero di newbie con GNOME che non ha risposto al sondaggio.

    Tuttavia, attualmente GNOME mi sembra si sia SEDUTO SUGLI ALLORI, e FERMO rispetto a KDE.
    Anche se prevedo un ritardo COLOSSALE per KDE4 (diciamo uscita in primavera), a fine 2008/2009 mi aspetto un ritorno di KDE come ambiente “principale” nelle principali distro.

    Mi aspetto un’adozione più rapida, dovuta alla grande crescita di Linux rispetto al 2004, e quindi posso tranquillamente stimare un contro-sorpasso di KDE nel 2010.

  31. Buongiorno a tutti,
    secondo me la maggiore -presunta, a sentir Iaconelli- diffusione di GNOME è dovuta principalmente al fatto che le distribuzioni principali lo propongono come desktop di default: Ubuntu, Debian, Fedora<7, Gentoo-live, ora anche OpenSuSE e altre. Immagino che se uno non ha abitubini ultraradicate, una volta che decide di cambiare distro poi non si vuole sorbire l’operazione di “cambio DE”; perciò ritengo che la diffusione della distribuzione influenzi la diffusione del DE.
    In secondo luogo mi pare che GNOME abbia goduto recentemente di maggior pubblicità, detto in senso buono. Progetti notevoli come Compiz, tracker (e prima beagle), awn, sono nati sotto GNOME e non sono solo belli, sono SPETTACOLARI. Mi auguro che KDE4 avrà la stessa “luccicanza”.
    Io ho usato prima GNOME, poi KDE, poi GNOME, poi KDE… Ora mi tenta E17, eheh.
    Ciao!

  32. Gli anni dei miei primi approcci con Linux (Red Hat 5 e Mandrake, soprattutto) sono anche quelli della mia preferenza per KDE rispetto a Gnome. Preferenza non ‘dogmatica’: spesso passavo da uno all’altro per studiare le caratteristiche di ciascuno.
    Da quasi due anni, però, utilizzo quasi esclusivamente Gnome, che trovo molto migliorato e meno dispersivo. Ma è solo una questione di gusti personali. Forse Ubuntu ha influito sulla scelta, eppure quando uso Fedora o Kubuntu, lo gnomo mi manca…
    Aspetto KDE4 per ricredermi. Mi piace essere libero di scegliere :-).

  33. gnome – kde la domanda è sempre la stessa, e la risposta anche : “questione di gusty” :D

    credo che la vera domanda da porsi sia un’altra: perchè le maggiori case che producono distro che innovano e “sviluppano” (ubuntu, redhat/fedora, suse/novell ecc..) in grande maggioranza spingono gnome come default ? forse la doppia licenza delle qt spaventa ? forse credono/temono di dare troppo potere a trolltech o di dover dipendere da essa ?

    io personalmente trovo gnome più semplice e lineare, ma kde di gran lunga più completo e con applicazioni a “corredo” di qualità più alta rispetto alla controparte (k3b, amarok, ktorrent, dolphin ecc.). qualcosa stà cambiando viste le forze messe in campo da canonical, novell e altri pro gnome ma con kde4 vedremo che succede. le qt 4.4 già “scavalcano” alcune limitazioni di xorg e la promessa di kde di essere multipiattaforma è veramente intrigante.

  34. Parlavamo proprio di questo argomento in pausa tra colleghi …
    Sinceramente (su 6 che eravamo) tutti sono Pro-Gnome :)
    Il fatto che alcune distro “impongano” uno piuttosto che l’altro in fase di installazione non è che si è segnati per la vita … basta installare l’altro!
    Io arrivo da KDE … è vero … ha più gingilli grafici e più tools … ma gnome è molto meglio. Più pratico, più veloce e meno “elefante”

    GnomE RuleZ ;)

  35. meglio…. Io dico che meglio è ciò con cui uno si trova meglio. Ho provato sia gnome che kde ed io mi trovo meglio col secondo.Più pesante?mah non mi sembra, credo che siano alla pari se guardi l’utilizzo di ram e processore. Più usato gnome? Anche Windows® è più usato di linux in ambito desktop, ma questo non significa che sia migliore. Se qui c’è un elefante, quello credo che sia WinZozz e anche abbastanza morto…
    Ciao a tutti e basta dire che kde è lento!

  36. Solo una nota per quelli che dicono “ma Gnome solo perché Ubuntu”. Quattro-cinque anni fa, quando ho cominciato a usare Linux, le distro più suggerite erano Slackware, Mandrake, SUSE (per chi voleva pagare), Debian, Knoppix, Red Hat e Gentoo.

    Guarda un po’, su 7 distro ce n’erano 3 che installavano solo KDE (Mandrake, SUSE e Knoppix), 2 DE-agnostic (Debian e Gentoo) e le altre due permettevano di scegliere il desktop all’installazione, (Red Hat e Slackware, ma quest’ultima stava per eliminare GNOME già nella release 8 e ricordo benissimo che Red Hat 7.3 mi ha installato KDE, quando non conoscevo ancora la differenza tra quello e GNOME).

    E’ KDE che per anni ha approfittato del fatto che la maggior parte dei nuovi utenti si trovavano un DE installato prima ancora di sapere cosa fosse un DE. Lamentarsi per la maggiore esposizione di GNOME adesso mi pare un po’ ridicolo.

  37. Ma, mi sono avvicinato al mondo Linux da poc e ho avuto modo di provare distro…beh, trovo gnome semplicmente perfetto: veloce, semplice, intuitiva!!

    Ho Linux Mint 3.0 attualmente con il nuovo “start center” beh non c’è che dire rulla che è un piacere e NON PESA!!

    KDE mi ha dato una impressione di pesantezza..e onestamente non è che poi sia molto + intuitiva di gnome…anzi a mio parere , per chi come me ha fatto il passo da Windows, gnome è la più adatta: lineare, semplice e ripeto VELOCE!

    AH complimenti per il blog, l’ho scovato googlando, quando la linux mania, si fece opprimente (dopo aver buttato nella tazza 120 € per una licenza di SVISTA….) settimana scorsa!!!

  38. “non mi trovo a mio agio con gli RPM”

    ma cosa dici? perché?????????
    io uso mandriva e non trovo nessuna differenza, e non venitemi a parlare di Synaptic apt-get, c’è SMART

  39. Sinceramente non vedo il problema. GNOME è un buon progetto, ultra-pompato dal punto di vista marketing, con un appeal un po’ più moderno. KDE è tecnologicamente migliore, almeno a mio avviso, infinitamente più flessibile, pubblicizzato poco e male.

    Chi vincerà? Nessuno dei due al momento, considerando che i numeri di windows sono una chimera e che, se si parla di user experience, OSX è anni-luce avanti. Diciamo che, al momento, mi sembra una “guerra tra poveri”.

  40. Beh, non si può negare che la parola “Ubuntu” suoni molte più volte che di “Kubuntu”… anche se sinceramente questa notizia non mi sconvolge, anzi, mi fa piacere! ;)

    E ricordate che sono un Kubuntista! :P

  41. @Musikele:

    > per me chi usa ubuntu è comunque uno che usa linux, che ha l’anima dello
    > smanettone e se ha la possibilità di fare qualcosa, la fa.

    ma che ti sei fumato?!?
    (e chi usa slackware allora chi è…. DIO?) (non oso pensare a chi usa LFS)

  42. @destynova:
    mi pare un po disinfornato su QT & co.
    Innanzitutto ti ricordo che anche le librerie QT sono state rilasciate con licensa lgpl (vai a vederti l’annuncio).

    Secondo, kde4 non è così lontano come dici. Il rilascio è previsto per fine Ottobre. Non capisco quindi le tue preoccupazioni

  43. @Nando:
    non so che configurazione stai usando, ma ti posso confermare (anche con dati alla mano, visto che sono stati simil-benchmark su questo), che KDE è sensibilmente più veloce e LEGGERA di gnome.

    Poi ognuno ha gusti personali, e questo è un altro conto…

  44. @vincent:
    oops, mia svista (nelle “GPL exceptions” pubblicate ultimamente da QT avevo letto qualcosa di simile alla lgpl, ma ovviamente NON è lgpl per ovvi motivi [come camperebbe Trolltech?]).
    Ciò non toglie comunque che le software house “proprietarie” non possano adottare qt. Anzi, direi che se ne sono pure accorte (vedi Google Heart, Skype, Opera, fra un pò anche Adobe, ecc…).
    Il vantaggio tecnico c’è ed è notevole. Chi ha mai programmato con le API qt sa cosa intendo…

  45. @Minkiux

    Come in molti ti hanno risposto, le qt non prevedono lgpl, per chiudere le proprie applicazioni si deve acquistare la licenza proprietaria (una per ogni postazione).
    La Trolltech campa in questo modo, fa pagare il proprio codice con soldi o con altro codice (gpl).

    Riguardo kde4, mi sono spiegato male, l’attesa dura da molto tempo, quando si e’ iniziato ad impiegare la maggior parte degli sforzi della comunita’ per la nuova versione, questa era ben lontana dal suo completamento, non era nota neanche una data indicativa.

    Kd3 ne ha risentito e, come per tutte le cose che finiscono di evolversi, e’ iniziata una relativa decadenza. Di sicuro e’ stato cosi’ a livello percettivo. Che attrattiva puo’ avere, dal punto di vista mediatico, un DE che ha concluso il suo ciclo? Il bug numero uno di Ubuntu e’ sempre li …… ;)

    Vorrei far notare una cosa, una cruciale differenza tra gnome e kde, i secondi stanno scommettendo su uno sviluppo decentralizzato del desktop linux, gli sforzi maggiori sono stati fatti in direzione di uno sviluppo di un ambiente in cui sia semplice e naturale , per chiunque, sviluppare applicazioni fortemente integrate con il DE. Per Gnome e’ cosi’? Non lo so, ma leggendo questo blog ho la sensazione che Gnome abbia uno sviluppo fortemente centralizzato.

  46. @Minkiux

    mi son scordato una cosa, dire che la lgpl ha piu’ “appeal” della gpl, era solo una constatazione, un dato di fatto. Ed i motivi non sono certo tecnici (e neanche economici), direi di abitudini.
    Fosse stata bsd, l’appeal sarebbe stato il massimo, chi non gradisce i regali? :D

    ciao

  47. @pikappa: secondo me invece quel post non ha molto senso. Guarda anche http://www.google.com/trends?q=GNOME%2C+KDE&ctab=0&geo=all&date=all&sort=0 dal 2006 GNOME va in pari e poi in vantaggio (lieve, rispetto al grosso vantaggio di KDE nel 2004, ma sempre vantaggio). Il che corrisponde anche all’andamento dei survey precedenti, e, come dicevo, all’aumento dell’adozione di GNOME da parte delle distro: 4 anni fa bisognava cercare una distro che si concentrasse su GNOME perché le più popolari puntavano su KDE o al massimo davano entrambe le opzioni, adesso invece la situazione è di parità per distro, più il vantaggio di Ubuntu che, per qualche motivo, continua ad avere molto successo.

  48. Oh, a parte la diatriba KDE – Gnome, nessuno nota che la seconda distribuzione più diffusa è Suse?? Possibile che l’hanno scorso fosse al 13% e quest’anno al 21%?? COSA HA FATTO per fare un balzo del genere??

    QUESTO E’ ANCORA PIU’ INCREDIBILE di KDE – Gnome!!! :-O

    Qualche esempio:
    Ubuntu 30% (l’anno scorso 29,2%)
    Fedora + Red Hat 9% (l’anno scorso 7 + 2.2%)
    Debian (con derivate) 14%, l’anno scorso da sola 12.2%
    Gentoo 7% (l’anno scorso 9.6%)

    Come vedete i valori non si discostano poi tanto rispetto al 2006, a parte Suse con +8 punti percentuali. Il sondaggio puzza anche da moooooooolto lontano… diffidate gente, diffidate…

    Che ne dite?
    iced

  49. Il vantaggio acquisito da SUSE è abbastanza facilmente spiegabile. E’ molto più conosciuta e discussa, quindi la gente la prova. Ed essendo una buona distribuzione, la usa.

    Inoltre tieni presente che la serie enterprise di Novell ha avuto un certo successo, quindi ha favorito indirettamente anche openSUSE.

    Ciao,
    A.

  50. Non basta! 8 punti percentuali in 1 anno! Le altre si sono mosse pochissime. Anche Ubuntu nonostante la grande copertura mediatica, non si è praticamente mossa rispetto all’anno scorso.

    Ripeto, non credo a questo sondaggio! Ma forse sono solo un malfidente…

  51. Ma, ad un certo punto, cosa cambia nel mondo dell’OS?
    Cioè, non è che il vincitore prendere finanziamenti o premi: quindi che semplicemente ognuno scelga il sistema più bilanciato… voglio dire, non è il desktop a costituire l’affidabilità di un sistema!

    ps – Concorre in modo preponderante ma non esclusivo!

  52. smentisco Tyler n°6 :

    sono un newbe dopo anni di M$ (merda) ma credo che il concetto che esistono diverse famiglie desktop quali gnome e kde sia stato tra i primi ad entrarmi in testa……tanto per cominciare dovendo scegliere tra ubuntu e kubuntu……provati tutti e 2 ma gnome mi garba di piu (benche riconosco la ottima integrazione e omogeneità di kde….)

    quoto #68

  53. SoNKkK: le QT per Linux sono free dal 2000, le QT per Windows da più di qualche anno…

    Sono passati sette anni e ancora qualcuno crede che siano software proprietario…

    !!!LE QT SONO FREE SOFTWARE!!!

    (speriamo che per il decimo anniversario della liberalizzazione delle QT, che ricorre tra
    tre anni, tutti siano al corrente della buona notizia, QT sotto GPL)

    http://freshmeat.net/articles/view/180/

  54. Ero un fan di kde, ma quasi senza accorgemene sono passato dalla parte di gnome per via di ubuntu. Vorrei però che ubuntu non mettesse di defaul gaim, che poi è difficile da eliminare.

    Diego

  55. usavo KDE, ati tempi di KDE 1 e Gnome 1 :D
    Solo a quei tempi KDE era migliore veramente.
    continuare ad usarlo dopo sarebbe stata solo una questione di ignoranza. Gaurdatevi intorno e cercate di capire quanti vendor sviluppano per KDE e quanti sviluppano per Gnome, quanti usano Gnome e quanti usano KDE. Uno per tutti: la SunRay usa JDS (che altro non e’ che Gnome).

    mi chiedo inoltre che distribuzione usano in BMW, Audi, Peugeot e al parlamento italiano.
    So che la Posta Ceca usa SuSE.

  56. Ho fatto alcuni test sul mio portatile.
    Installato NUOVO Kubuntu e Ubuntu.

    Risultato:
    Kde mi piace molto, ma mooolto di piu del rivale…. pero… crasha spesso e volentieri (soprattutto con i file multimediali, il motore XINE si pianta sempre)

    Gnome è più “disordinato” e meno pratico da gestire, non c’è un pannello di controllo decente, ma nel complesso risulta più stabile.

    Entrambi gestiscono bene le reti wireless (o meglio, rilevano la scheda e le reti, poi…….bisogna smanettare…)

    Forse gli sviluppatori sono piu concentrati su Ubuntu (basta vedere la differenza con l’installer…)

    E allora, dato che i pacchetti preconfezionati non ci piacciono, installiamo debian e poi il sistema grafico che più ci piace….(non me ne vogliano i puristi dello schermo nero e scritte bianche, ma adoro muovere il mouse…….)

    Tutto sommato KDE piace di piu perche piu si avvicina al BIG di Redmond……

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...