Primi accenni di “GNOME Online Desktop”

Con la prevista inclusione di Telepathy in GNOME 2.22, questa nuova voce del menu si inquadra nel contesto del famoso GNOME Online Desktop, che io ora voglio chiamare GNOME 3, giusto per attirare le smentite :D

gnome-people-menu.jpg
Non posso fare a meno di incuriosirmi per quella cartella “Everything”
Che ci sarà dentro? -.-

Chi non sapesse cosa diavolo sia lo GNOME Online Desktop (siete in parte scusati), dovrebbe correre a leggere le basi nel post “Bigboard, Mugshot e “GNOME Online” (+ polemica)“. Gli altri possono continuare a leggere a voce alta.


Cos’è dunque questa bozza? Al momento niente. O meglio: potrebbe essere una nuova voce del menu di GNOME, oltre ai soliti “Applicazioni | Risorse | Sistema”. Immagino si capisca a cosa potrebbe servire… no? A gettare le basi per costruire un desktop che abbia come finalità quella di comunicare e condividere compiti: siano essi di lavoro, studio, svago o informazioni in genere.

Se lo GNOME Online Desktop sarà l’incontro e la fusione tra GNOME e il nascituro Web3.0 (che belli questi numeri inventati a piacere!), possiamo facilmente ipotizzare l’uso di un menu del genere che faccia uso abbondante e sconsiderato del framework Telepathy per tracciare la presenza dei propri contatti. Anche perché parlando di aria fritta voglio sfidare chiunque a smentire le mie ipotesi :)

Beh, seriamente: i concetti in ballo sono interessanti come le parole chiave Collaborazione, Comunicazione, Presenza in rete… Tutte cose che avranno sempre più peso in ambito produttivo. Grazie alle risorse già disponibili nel desktop tradizionale e ai sempre più insostituibili servizi online si può prospettare un futuro abbastanza prossimo in cui il grosso del lavoro venga svolto in maniera cooperativa sotto forma di sfruttamento di tali servizi.

L’idea non è per niente nuova, ma se ci pensate un po’ converrete con me che, al contrario dei desktop liberi, difficilmente Microsoft e Apple saranno propensi a buttarsi in questa direzione. A differenza da loro infatti, noi non abbiamo nessun interesse a proteggere formati chiusi e proprietari. L’idea di fondo è parecchio interessante ma… c’è un grosso ma.

Come mai non sono completamente convinto della bontà di questa visione? Perché resta il fatto che la stragrande maggioranza di servizi Web è fornita da aziende da noi non controllabili. E io allo stato attuale non me la sento di garantire per Google e simili.

Altre letture assolutamente consigliate:

18 pensieri su “Primi accenni di “GNOME Online Desktop”

  1. Che roba…oramai mi diverto solo a guardare lo stacker dei miei contatti su mugshot per sapere che canzone stanno ascoltando, che pagina web hanno visitato, che foto hanno messo su flickr, privacy 0 insomma! :D
    Tutto molto bello…ma ancora non capisco perche’ nei repository ubuntu non ci sia mugshot pero’ :/

  2. Uhm, forse intendi dire gutsy+1?
    Comunque una cosa del genere sarebbe stupenda, non vedo l’ora di poterla provare. Ho provato Gimmie e le idee erano buone… speriamo

  3. mha gimmie sarà bello ma io non sono mai riuscito ad usarla per 5 minuti senza che si impiastrasse!

  4. “Collaborazione, Comunicazione, Presenza in rete…”

    E anche Condividere: il che al tramonto del 2007 non è ancora una cosa così banale come dovrebbe essere, nè per Windows, nè per Linux, nè tra uno e l’altro. E non metto Mac Os X solo perchè non l’ho provato :). Timeout di rete, problemi con i firewall, trasferimenti lenti (anche gnome-vfs ci mette del suo), ACL non sempre user-friendly che portano a cattiva amministrazione… Insomma, questo è sicuramente un campo in cui si può fare di meglio. Ormai il grande problema dei desktop attuali è il Sicronizzare (problema che deriva dal Condividere), in particolare rubriche, dati, chiavi pubbliche E private, email, logs di pidgin,note,impostazioni del desktop,feeds rss, insomma tutta “la baracca”, compresi documenti/fotografie/mp3 sincronizzati sia per sè sia “esposti” ad altri fruitori (alcune delle cose che ho elencato si possono già fare, ma manca una visione comune, un layer comune a tutto questo). Si dovrebbe arrivare ad avere un sistema in cui io accendo il portatile e mi ritrovo con tutto questi dati presi dal pc fisso, tutto inserendo una semplice passphrase che soltanto io so. E automaticamente sincronizzare i pc in lan (o, perchè no, in vpn), compresi gli openmoko, gli N800… e chissà che ci sia un server capace di fare il backup con versioning di tutto questo da qualche parte nella lan, in modo da poter ripristinare anche il feed rss rimosso 3 settimane fa, ad esempio.

    Questo a mio parere sarebbe già un ottimo Gnome 2.50… :)

  5. Sempre più informazioni personali da inserire… contatti… Evviva quando posso usare un computer senza digli chi sono!!!

  6. @Federico
    Quello che tu dici si roaming profile e si usa nei domini windows o basati su samba-pdc e vengonousati sia il local-area che in vpn (banda larga permettendo)

  7. Se mi trovassi di fronte ad un desktop come quello dello screenshot, onestamente non saprei capire cosa fare.

    Cosa succede cliccando sopra uno dei volti in ‘recent talks’? si apre una chat? una connessione remota?

    boh mi sembra una grossa confusione.

    p.s. qualcuno utilizza ancora mugshot?

  8. @dalloliogm: non ti chiedo “secondo te?!?!?!” perchè hai già espresso il dubbio, ma mi pare lapalissiano che si apra una finestra di IM o, al limite, una chiamata VoIP (anche se qui sarebbe meglio “Recent Calls”). Ma la connessione remota da dove diavolo ti è saltata fuori?

  9. @felipe
    definire il web 3.0 è un compito arduo. Il tuo modo di vedere l’evoluzione del web pare essere discordante con chi sostiene che il web 3.0 sarà il web a tre dimensioni effettive (per intenderci un’evoluzione di second life, dove i concetti alla base di SL rappresentano solo parzialmente il concetto 3D poichè si fruisce della realtà virtuale sempre su uno schermo a 2D…ma va beh…). Non voglio dire che tu abbia ragione o torto, solo fare una precisazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...