KDE 4: (molto) più leggero di KDE 3

Gli sviluppatori coinvolti nello sviluppo lo sostenevano da tempo, adesso c’è anche qualche misurazione a renderne conto.

kde_low_resources-tn.jpg

In termini di consumo di RAM, KDE 4 risulta generosamente più leggero della versione attuale del desktop.


I fattori che stanno contribuendo ad abbassare così marcatamente le esigenze di memoria di KDE sono tanti: dall’ottimizzazione di codice all’uso di framework più moderni ed efficienti. In particolare le Qt 4 promettevano da tempo di portare cospicui vantaggi in questo senso… e credo che le promesse siano già state in parte mantenute.

kde3-kde4.jpg
348MB contro 228MB per un desktop completo di indicizzatore attivo (strigi), browser (konqueror) e altre applicazioni. Non male

Il grafico che vedete qui sopra appare in un articolo che è stato linkato oggi in MessageBox da BeFan1, un lettore che gestisce un blog molto popolare in Polonia (ha anche aderito all’iniziativa “I’m myself, thanks“) e mostra le differenze di memoria in uso tra KDE 3 e KDE 4. Direi che i numeri parlano da soli: 348MB di KDE 3 contro 228MB di KDE 4, cioè un desktop KDE 4 completo e funzionale consuma oltre 100MB di RAM meno dell’equivalente KDE 3. Gran risultato!

Ho sempre apprezzato la reattività di KDE, quindi questo risultato – assolutamente empirico e non ufficiale – è molto incoraggiante. Tra le tante cose, KDE usa il piccolo stratagemma (in realtà abbastanza comune) di precaricare un’istanza di Konqueror direttamente all’avvio del desktop. Avere il browser pronto all’uso in una frazione di secondo è sempre una di quelle piccole cose che fanno la differenza e con questi nuovi numeri si preannuncia anche più praticabile.

Io non usavo più KDE da anni, da quando sono felicemente passato a GNOME grazie alla splendida versione 2.8 contenuta in Ubuntu 4.10 Warty warthog (tre anni fa!), eppure ho ancora ricordi ben distinti legati alle ottime prestazioni di KDE 3. Adesso che sono tornato a questo fantastico desktop comincio ad interessarmi ad aspetti del genere. Insomma sono contento che avremo un desktop meno avido di risorse e quindi più reattivo. E considerate che KDE 4 non è ancora completo!

Adesso credo che ci sia da parte degli sviluppatori la volontà di completare e rifinire l’intero desktop, dal momento che la data di scadenza si avvicina. Da parte mia posso testimoniare che KDE 4 è già usabile anche adesso, ma sia ben chiaro non siamo ancora al livello minimo richiesto per un uso di massa. Dopo che avranno competato e rifinito ci sarà da aspettare ancora un po’ per avere la stessa fluidità che adesso ha KDE 3, perfezionando Kwin (il composite è ancora lento!) ripulendo alcune applicazioni meno popolari e definendo sia gli aspetti più frivoli ed estetici che quelli più “rognosi”. Allora potremmo davvero fare “wow” ;)

Per chi volesse fare giustissimi confronti con GNOME e comparazioni sul consumo di risorse con quel desktop è pregato di leggere (ed eventualmente commentare) il post “GNOME raggiunge la parità con KDE, in termini di RAM occupata¹. GNOME è favoloso e l’ho usato con estrema soddisfazione fino a poche settimane fa, ma questo post è dedicato a KDE :)


[¹] Mi sembra normale e doveroso esprimere la fiducia che anche il team di GNOME continuerà con le sue ottimizzazioni e sono sicuro che nelle prossime versioni si eguaglieranno anche i nuovi traguardi posti da KDE 4.

67 pensieri su “KDE 4: (molto) più leggero di KDE 3

  1. uhm … sarà anche ma a me la svn ( ho compilato ieri ) indipendentemente da kwin è lentissima. Non ho controllato i consumi onestamente, ma quello poco conta. Quello che veramente conta è la velocità effettiva di funzionamento “percepita” (non so se mi spiego) La ram e il procio ci sono per spremerli, quindi che si spremano. Io darei giudizi solo a cose fatte. Adesso il codice è in sviluppo e ancora bello zeppo di debug (e di bug) … non si puo’ avere una misurazione corretta degli effettivi consumi di questo mostro.

  2. quella tabella è un pò troppo empirica … per citare un “anonimo”:

    “comparare kde3 con artsd con kde4 senza contare xine in mezzo è idiozia allo stato brado, pura e semplice”

  3. uh, noto ora la frase del post “dal momento che la data di scandenza si avvicina” …
    E’ stata cambiata qualche giorno fa da 11 dicembre a 11 gennaio ed è gia’ cambiata diverse volte nel corso dello sviluppo. Chi ha detto che la data di scandenza è vicina ? EhEh

  4. @Golem: ?!?

    xine non c’entra niente con kde (nè il 3 e ne il 4) e quindi occupa la stessa RAM sia su KDE3 che su KDE4…

  5. Cavoli Felipe, non ho mai postato sul tuo blog nonostante sia un tuo visitatore assiduo. Questa volta mi trovo il form limpido che mi invita ad essere il primo a scrivere un commento… non posso perdere questa opportunità!
    Grazie per il servizio eccellente che stai facendo a tutti gli italiani che si avvicinano al mondo linux per la prima volta (e a quelli che ci sono immersi da tempo).
    Sono fiducioso che kde4 cambi le carte in tavola al sistema attuale dei sistemi operativi e le prove che ci fornisci ogni giorno delle sue capacità direi non lascino grossi dubbi.
    Mi dispiace che la comunità gnome ti abbia un po’ deluso ma non si può chiedere all’umanità che cambi d’un tratto il suo modo di pensare. Il mondo dell’open source è secondo me una bellissima goccia nell’oceano individualista di oggi. Potrebbe succedere (e mi auguro visto i risultati fino ad ora raggiunti) che questa “piccola” rivoluzione del software possa anche un minimo incrinare la filosofia di tutto un meccanismo ormai vecchio e senza speranza.
    Tutto questo per dire che nonostante la comunità (termine che non trovo nemmeno molto adatto, quasi un po’ settario) sia open è pur sempre fatta di individui che vivono in un qui ed ora da cui è difficile ancora staccarsi.
    Comunque sia kde4 o gnome o quello che sia… purché sia un percorso verso il meglio e il rinnovamento intelligente.
    Non c’è limite al peggio, ma neanche al meglio.

    ps: ya que sabes hablar castellano te pongo una frase en catàn:
    Que et vagi be Felipe, per que segur que t’ho mereixes.
    Fins aviat!

  6. @golem guarda che se la tabella è “empirica” come dici tu non è mica un problema, anzi… controlla il dizionario… se vuoi basarti su stime teoriche invece che sui dati empirici puoi farlo, ma mi pare più accurato il secondo metodo :)

    a parte gli scherzi, compilato kde4 oggi pome, sn rimasto impressionato, molto + stabile e veloce.. forse ottimizzazioni che hanno riguardato hardware simile al mio, nn lo so, ma ora si comincia a ragionare!! :)

  7. Ma ha senso confrontare un desktop completo e funzionale con uno in stato di sviluppo…non potrebbe mancare qualcosa? Che so, solo per esempio, tutti quei componenti che renderanno KDE4 un DE completo e funzionale…
    Ricordo che anche la stessa ubuntu nel corso del tempo si è appesantita per avere una maggiore funzionalità, nonostante di volta in volta “monti” una versione migliorata di GNOME.
    Secondo me bisogna confrontare le mele con le pere……

  8. Sono contento che anche tu ne abbia parlato ;-)

    E’ importante dare a Cesare quello che è di Cesare. Uno dei grandi meriti di KDE è proprio quello di avere un rapporto funzionalità/consumo memoria eccezionale..

  9. ok non ho usato empirismo in senso proprio … quello che volevo dire è che non ha molto senso fare una stima delle differenze tra due sistemi non (se non perfettamente, abbastanza) omologhi.

    In che modo ha compilato kde3? pare che kdehiddenvisibility miglori di molto la gstione della memoria, e nonostante sia disponibile come opzione di compilazione dal 3.5 … non tte le distro lo hanno adottato, mentre per kde4 è preselezionato.

    Kde3 ha un server sonoro interno … se non si considera lo “strumento sonoro” anche per kde4 (AMAROK usa Xine) … c’è un altro punto che non è confrontabile.

    A me Kde3 non occupa tutta quella Ram

  10. PS. un kde compilato sulla propria macchina sarà sempre più performante di uno preimpacchettato.
    Io ho Kde3 compilato sulla mia macchina (gentoo) e rispetto al Kde4 di suse è ben piu leggero

  11. Fiquo!
    Però il manager che fa vedere l’utilizzo delle risorse lo farei un po’ più friendly, sullo stile Gnome.
    E’ più figo di quello vecchio, però preferisco qualcosa di più accessibile :)

  12. @ #14 Golem

    Bisognerebbe provare a compilare Kde4 su Suse per vedere se dipende da questo, secondo me. Spesso la prestazione dipende anche dalla distro che c’è sotto. Mi ricordo quando sono passato da Suse a Slackware: KDE3 sembrava una scheggia in confronto a prima (sempre KDE3). Eppure era precompilato pure quello di Slackware.

  13. a proposito di stringi…a me non ha mai funzionato, sto compilando da un po’ di tempo grazie alla tua guida… sono sfigato o è normale che non vada?

  14. Sono estremamente entusiasta per il risultato raggiunto dal team che lavora su KDE4! Tuttavia, apparentemente il mio GNOME si comporta meglio in termini di RAM, almeno al momento: la mia memoria è occupata per 257 MB con firefox, liferea, compiz, awn e svariate applet in esecuzione…

  15. @Golem: Il termine “server sonoro” (artsd) è diverso da “engine sonoro” (xine).
    Sono due cose completamente separate…

  16. zakk … io infatti ho generalizzato uno “strumento” … non per effettuare una equivalenza … ma per sottolineare una difformità

  17. @golem:
    comunque al posto di artsd dovrebbe essere sostituito da phonon a quanto mi risulta… serebbe curioso sapere se è incluso in quella tabella magari accorpato ad altro…

    ah, voglio proprio sapere che usa ancora artsd su kde 3.5.x ….

  18. @ 24:
    Ti capisco…. :(
    Speriamo veramente che riescano ad ottimizzare il consumo di ram di kde4 rispetto alla versione attuale, sicuramente sarebbe un incentivo in più per testarlo per bene.

  19. 348MB per kde3? con quelle applicazioni?? c’e’ da dire che il computer usato per fare questi benchmark e’ davvero messo malissimo..

  20. @Bigshot
    Non è la stessa cosa: phonon è una libreria che fa parte delle kdelibs; artsd è (era) un programma esterno (come esd – l’epoca di nascita non differisce di molto, se non erro).

  21. si, ma il risultato è lo stesso o quasi…
    all’epoca mi ricordo che amarok usava arts (ora di default le varie dsitro gli fanno usare xine) mentre ora con kde4 noto sempre la voce phonon come engine…

  22. Comunque sono d’accordo con #10 Fym, stiamo confrontando una versione superstabile, supercompleta e superaffinata come kde3 e una neonata kde4, che ancora deve aggiungere chissà quandi kili di codice prima di raggiungere la stessa completezza ed essere quindi paragonabile… e, per rispondere a #11, non è che si tratti di programmi mancanti, si tratta di funzioni mancanti, di qualità mancante, etc.
    Ti posso fare anche un kio_http con 2 righe di codice se vuoi, ma non per questo lo puoi paragonare a quello attuale e dirmi che il mio è migliore perché occupa meno ram…

  23. Magari sbaglio, ma credo di intuire che il link sull’immagine dovrebbe puntare all’immagine a dimensioni reali. Invece punta a questa stessa pagina…

  24. il precaricamento è una grandissima seccatura visto che aumenta il tempo di caricamento del sistema operativo. su windows di solito disattivo tutto.

    l’ideale è il caricamento che poi lascia in memoria pezzi di programma per i successivi utlizzi.

  25. sono molto o.t però…Felipe ma cos’è quel grigiume che hai nel desktop?è orribile?che è successo a oxygen? :s

  26. hum… ancora ho un po’ di indecisione per il cambio di desctop. In particolare riguardo alle “Rifiniture”: quelli di kde si decideranno a dare inmportanza a quelle piccole cose che a volte (se non spesso) fanno la differenza?? (Leggi come: ancora dialog box con “apply ok canc default coffe milk” in ordine random ?). Poi gnome mi da’ piu un senso di modularizzazione. Ad esempio gstreamer o tracker sono programmi usabilissimi anche a prescindere da gnome: non conosco bene la situazione di kde ma gia basare il framework multimediale su xinelib (è così… giusto?) mi fa storcere il naso! Certo anche gnome ha preso le sue decisioni “Anti-Unixiane” tipo gnome-mount (che adesso non c’è piu’…. ma comunque avrei preferito qualcosa alla ivman), ma nel complesso mi sembra molto più modulare (xfce forse ancora di piu’… ma imho come DE mira troppo in basso).

    Comunque sia… penso sia giunto il tempo di riprovare kde (qualcuno conosce qualche overlay per gentoo per kde4 ??? )

  27. quello che mi lascia perplesso e’ strigideamon non tanto per il consumo di ram ma per l’utilizzo del processore, che sta secondo krunner intorno al 50%
    sinceramente avrei preferito che usassero beagle molto piu’ maturo. Perchè reinventare la ruota quando c’e già uno strumento ottimo.

    Ho comunque la sensazione che sto kde4 sia effettivamente piu’ veloce di kde3 pero’ mancano ancora delle funzionalità che potrebbero incidere sulla reattività del sistema

    Una cosa e’ certa dolphin e’ piu’ veloce di nautilus
    provate ad aprire una cartella con molti file in dolphin e nautilus
    nautilus ti inchioda il pc finchè non ha finito di caricare la directory

  28. è difficile fare un confronto fra kde3 e kde4 ma teniamo conto che allo stato attuale kde4 è pieno di codice di debug e quindi ci sono ampi margini di miglioramento (anche per quanto riguarda la maturità del codice).

  29. …e pensare che ora sto su win BUsta e mi sta occupando 800 mega di ram (!!!!) per non fare nulla…. grrr.. quand’è che potrò riuscire a mettere linux sul mio packard bell mh35???? mannaggia alla sis che non fa i driver per linux….

  30. @ egosonio
    c’è da un bel pò di tempo l’overlay “kde” per layman, che contiene la RC1 e la svn, se non erro. Purtroppo è da un pò che non ci metto mano. Compilation…

    Ciao

  31. @43
    come no, i sis fanno parte dei mesa opensources..che abilitino il 2d o il 3d non lo so
    Inoltre, su kernel piu’ recenti (.23 o prepatch 24) sono stati aggiunti dei nuovi moduli per le ati 128, sis, via , intel etc…

  32. @Golem
    Il fatto è che anche arts usava xine o un motore parente, mentre phonon è solo una piccola libreria wrapper, e può essere usato su un server audio (e quindi bisognerà contare la memoria da lui occupata) o direttamente su xine e simili come probabilmente sarà usato dalla maggior parte degli utenti.

    Comunque questa tabella non mi convince troppo: calcolare l’effettivo uso di memoria su Linux non è uno scherzo (a causa dell’uso delle librerie condivise) ed è possibile che il risultato sia falsato a causa del minor numero di processi presenti su KDE4.

    Inoltre c’è da dire che plasma può impegnare molte risorse se l’utente esagera con plasmoidi ed effettini vari (per forza, non ci si può far proprio niente: +disegni ed effettini= +risorse) ed il bello è che per molte di queste sarà il processo dell’X server ad aumentare l’uso di memoria, e non plasma stesso ^^”

    Però, pur con queste precisazioni, il risultato è decisamente incoraggiante :D

  33. Nom ho capito bene una cosa.. Kde4 viene compilato in debug, quindi le prestazioni in termini di processore e ram dovrebbero essere migliori alla release finale ( senza debug)?

  34. @tutti:

    Qualche precisazione:

    1. Come scritto nel post e come è stato già fatto notare http://www.kdedevelopers.org/node/3138#comment-6929 i numeri sono soltanto indicativi!

    2. Non è che se manca Artsd manchi l’audio eh… io ho KDE4, nessun Artsd e il suono esce lo stesso grazie a Phonon e ai suoi backend selezionabili a piacimento.

    3. KDE 4 non è ancora completo, è vero, ma credo che il paragone con KDE 3 a qeusto punto possa essere indicativo di molte cose, dal momento che le funzionalità base del desktop ci sono più o meno tutte, che ci sono ancora simboli di debug che non andranno nella versione finale e che un ambiente immaturo generalmente tenderebbe invece a consumare più risorse di uno stabile.

    4. Ripeto che i numeri sono largamente questionabili, ma il trend ad ottimizzare c’è tutto! Non vedo l’ora di avere il composite di Kwin paragonabile a quello di Compiz per fluidità :)

  35. @Egosonio

    Aiuto, definire gstreamer un framework usabilissimo su altri DE non e’ proprio qualcosa di vicino alla realta’. Gstreamer poggia le sue fondamenta sulle glib, quindi sulle librerie a basso livello delle gtk. Sono scritte in c ma inseguendo un modello ad oggetti.
    Gia’ questo rende gstreamer non molto usabile su kde, il codice per richiamare le api di questo framework sono decisamente brutte e, se non ricordo male, il binding per c++ non e’ completo.

    Se poi si aggiunge che le api cambiano spesso e che non ci sono sviluppatori kde nel team di gstreamer, diventa improponibile usarlo come unico framework multimediale.
    Non e’ un caso che, ad un certo punto, il team di amarok abbia messo un po da parte lo sviluppo del plugin per gstreamer.

    Inoltre xine non e’ il framework di kde, e’ solo l’unico framework al momento disponibile per phonom, per gli altri backends ci sta lavorando la trolltech.
    Xine, poi, ha un’occupazione di cpu inferiore a gstreamer.

    ciao

  36. Restando in tema gstreamer xine &c
    io devo riprodurre dei video su un vecchio pentium2 400Mhz con una sk grafica da 2Mb voi cosa mi consigliate (ora ho su ubuntu con gstreamer e funzionicchia (si nota appena che scatta))

    Consigli come “cambia pc” possono essere evitati Grazie

  37. Opinione personale.
    Ho provato KDE4 ma lo ritengo ancora immaturo per un utilizzo professional……
    Buon prodotto ma ancora parecchio zoppo.
    Parlo da utente semplice.
    Saluti

  38. beh, windows xp con 256 mega di ram gira benone, ovvio che se ci usi Adobe Premiere non fa testo

    scusate, ma SOLO A ME IL KICKOFF DI KDE4 FA LETTERALMENTE CAGARE?? ok che si parlava di un rimpiazzo con Raptor, enormemente più bello, ma… io non vedo niente

  39. Ragazzi, ma è solo una mia impressione o la grafica della deskbar/plasmoide di KDE4 è ancora lungi dall’essere accattivante? Non so, mi sembra sempre troppo squadrata, come buttata in un contesto diverso e graficamente ben curato… non è che nella release finale sarà ancora così? Spero di no.

  40. Ho letto di gente la quale sostiene che non ha senso confrontare l’occupazione di ram di kde4 con quella di kde3 perchè kde4 è ancora in versione “beta” e ha dei bug…
    AZZ… ma un bug si corregge con poche righe di codice… sono le risorse che occupano memoria… e quelle ormai sono “fissate” o no? Non si sa mai se chi scrive i commenti è competente in materia o no… Ingegneria informatica serve a qualcosa o no? rispondete

  41. @Enzo
    Non preoccuparti troppo, lo stile di plasma è molto personalizzabile. C’è già chi lavora a una versione “per ragazze”.
    http://pinheiro-kde.blogspot.com/

    @XXX
    Non è tanto per i bug, ma per il codice di debug :D
    Comunque considera che i bug più comuni in genere causano “memory leak” , cioé causano un uso di più memoria. Poche righe di codice possono causare un grosso spreco di memoria ^^”
    (perché non è tanto il codice stesso -compilato- ad occupare memoria, ma i dati che esso deve gestire, e come li gestisce.)

  42. @ 20 piivi

    Appena scoperto poco fa gironzolando tra i file di configurazione…

    Se vuoi provare a mettere il pager nel pannello devi configurare il file ~/.kde4/share/config/plasma-appletsrc .

    Per prima cosa aggiungi l’applet pager al desktop. Poi vai ad aprire il file plasma-appletsrc e cercando troverai la sezione dedicata al pager (c’è proprio scritto plugin=pager).
    Come puoi notare in quel file ci sono due grossi contenitori: [Containments][1] e [Containments][2]. Il primo è il desktop, il secondo è il pannello. Oltre a questi, ci sono le varie applets con indicato il numero di contenitore dove compaiono e il numero assegnato all’applet (che nel caso del pannello assegnerà l’ordine da destra a sinistra di ogni componente). Es. [Containments][2]Applets[3] nel mio caso è il menù K.
    Il pager che hai già aperto nel desktop avrà indicato [Containments][1]: cambialo in [2] e poi assegna un numero all’applet.
    Io ho provato a metterlo davanti alla systray ma non so perché l’impostazione al nuovo login cambia e me lo sposta sempre alla fine (nel mio caso [Applets][8]). Probabilmente c’è una qualche configurazione o script che forza il posizionamento delle altre applets già presenti di default e mi caccia alla fine il pager.

    (Uso il sistema virtualizzato kde4daily).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...